Come pulire gli ombrelli

da , il

    Come pulire gli ombrelli

    Come pulire gli ombrelli? Con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno, sono giunte anche le piogge ed è tempo, quindi, di aprire gli ombrelli che avevamo messo da parte le scorse stagioni. Anche gli ombrelli – così come gli altri oggetti – però, necessitano di una pulizia regolare, in modo tale da poter garantire una maggiore durata nel tempo degli stessi. Come fare, però? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli, per quanto riguarda l’igiene degli ombrelli.

    Come lavare gli ombrelli: detersivo naturale per piatti, ammoniaca, candeggina e acqua

    Come lavare gli ombrelli? Generalmente, le macchie principali che possono crearsi sugli ombrelli sono quelle di ruggine, ma lo sporco può annidarsi anche nel cinturino utilizzato per chiudere l’ombrello: in quest’ultimo caso, spesso, ciò è dovuto al sudore delle mani ed è possibile ricorrere a del detersivo naturale per piatti per, poi, risciacquare con acqua abbondante. Tornando a parlare, invece, delle macchie di ruggine che andranno rimosse dalla tela dell’ombrello, come fare? Riempite la vasca da bagno con acqua tiepida – 20 centimetri circa di acqua – e con un tappo di ammoniaca, in cui immergere l’ombrello da lasciare riposare per circa 10 minuti; una volta svuotata la vasca, risciacquate con acqua calda prima e fredda poi. Nel caso in cui l’ombrello abbia dei colori vivaci, è opportuno evitare di utilizzare l’ammoniaca ed è meglio procedere con una miscela di acqua calda e detersivo naturale per piatti da strofinare con una spugna per, poi, sciacquare con acqua tiepida. Se l’ombrello è, invece, di colore bianco, è consigliabile ricorrere alla candeggina, seguendo lo stesso metodo dell’ammoniaca.

    CONSIGLI PER REALIZZARE IL DETERSIVO PER LAVASTOVIGLIE

    Come lavare gli ombrelli: asciugatura e mantenimento

    Per quanto riguarda l’asciugatura, potrete utilizzare della carta assorbente per le zone metalliche e, successivamente, dovrete lasciare l’ombrello aperto nella vasca da bagno fino a che non sarà completamente asciutto. Infine, per evitare la formazione delle macchie, è essenziale prestare attenzione al corretto mantenimento dell’ombrello. Come? Cercate di mantenere l’ombrello sempre asciutto, riponendolo ad asciugare ogni volta che l’avrete usato e posandolo in un luogo asciutto e ventilato: l’umidità, infatti, può corrodere le aste metalliche e danneggiare il tessuto, oltre che il dispositivo di apertura e chiusura.

    CONSIGLI PER RIUTILIZZARE GLI OMBRELLI ROTTI

    Dolcetto o scherzetto?