NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come pulire e igienizzare il materasso macchiato

Come pulire e igienizzare il materasso macchiato

La pulizia è fondamentale in una casa e non va trascurata anche quando si tratta del materasso. Come pulire, disinfettare e igienizzare il materasso macchiato? Le macchie che lo interessano, nel corso degli anni, possono essere di varia natura e includere pipì, sangue, muffa, caffè, tè, acari, batteri e altro ancora. Ecco alcune idee interessanti e utili consigli in merito.

da in How To, Lavori casa, pulizia
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17/05/2017 18:14

    Materasso del letto

    Come pulire e igienizzare il materasso macchiato? Siete in cerca di alcuni suggerimenti per la pulizia del vostro materasso? Su questo utilissimo protagonista del buon riposo di tutta la famiglia, volenti o nolenti, si passano decisamente parecchie ore della propria vita. Proprio per questa ragione, lui, il materasso, merita delle attenzioni in più per quanto riguarda la pulizia che, certamente, andrà svolta periodicamente. Come fare, quindi, per disinfettare e pulire il materasso da pipì, sangue, muffa, macchie varie, acari e batteri annidati, igienizzandolo come si deve? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli da seguire per i lavori di casa e per pulire il materasso con successo.

    Materasso bianco

    Come prima cosa, per igienizzare e disinfettare materassi e cuscini, è necessario prenderli ed esporli, in posizione verticale, all’aria aperta e al sole, se possibile. Il motivo? Il sole svolge un’efficace azione igienizzante e antibatterica. Dopo aver fatto ciò, potrete ricorrere ai numerosi rimedi naturali, altrettanto efficaci, che vedremo più avanti. Armatevi, dunque, di pazienza e dei giusti ingredienti, molti dei quali troverete in cucina: del resto, si tratta di soluzioni che le nostre nonne conoscevano molto bene, ovvero dei cosiddetti “rimedi della nonna”, per l’appunto.

    Aspirapolvere per pulire

    I nemici numero uno di materassi e cuscini, nonché della nostra salute, sono la polvere e gli acari che la abitano. Come pulire il materasso dagli acari, dunque? Utilizzando il battipanni, la prima cosa da fare è cercare di eliminare la polvere, dando dei colpi energici su entrambi i lati del materasso. Per pulire il materasso, potrete ricorrere anche all’aspirapolvere: una volta fatto ciò, infatti, con l’aiuto dell’aspirapolvere, il consiglio è di passare con attenzione lungo tutta la superficie del materasso – sempre su entrambi i lati – per cercare di eliminare ulteriori residui di sporcizia rimasti nascosti. Cosa fare, dunque? Utilizzando l’aspirapolvere, soffermatevi lungo i bordi del materasso e dove ci sono le cuciture; luoghi in cui si potrebbero annidare con più facilità polvere e altri residui.

    Materasso letto

    Eliminata la polvere e tutti gli eventuali residui di sporcizia, è giunto il momento di igienizzare il materasso. Come fare, però? Con l’aiuto del vaporetto, sarà possibile. Come pulire il materasso con il vaporetto o con il famoso Folletto? Questi andranno passati, attentamente, su tutta la superficie del materasso per disinfettarlo: l’effetto disinfettante sarà, infatti, garantito dal vapore caldo, in grado di eliminare efficacemente germi e batteri. In vendita, esistono diversi prodotti adatti allo scopo, ma questi contengono sostanze chimiche dannose per la salute e per l’ambiente che ci circonda, per cui andrebbero evitati: grazie al vapore caldo, però, potrete uccidere i microrganismi presenti, senza difficoltà di alcun tipo. Sono tanti gli usi della pulizia a vapore in casa.

    Bicarbonato

    Una volta che avrete pensato alla prima parte del lavoro e all’eliminazione di gran parte della polvere, per completare l’opera, potrete pensare a come igienizzare ancora più efficacemente la superficie in questione. Come igienizzare il materasso? L’alleato perfetto, in questo caso, è il bicarbonato di sodio, che tutti abbiamo tra gli ingredienti in cucina: in un contenitore di plastica, versate dell’acqua e del bicarbonato di sodio; dopo aver mescolato, utilizzate la miscela con l’aiuto di un panno e strofinate, energicamente, su tutto il materasso. Terminata questa procedura, l’ultima cosa da fare sarà lasciare asciugare il materasso al sole. Il bicarbonato di sodio vanta numerosi usi alternativi.

    Spazzolino

    Purtroppo, eliminare le macchie dal materasso non è facile come può sembrare: le macchie, generalmente, infatti, arrivano a seccarsi, penetrando in profondità nelle fibre del materasso. Come pulire il materasso macchiato, quindi? Per eliminare macchie, tracce e aloni, aprite le dispense della cucina e realizzate una soluzione con qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio in acqua, nella quale immergere un panno in microfibra o uno straccio pulito, così da strofinare attentamente, ma delicatamente, la superficie. Nel caso di macchie o aloni, inoltre, potreste utilizzare un vecchio spazzolino da denti, così da trattare il tessuto con la dovuta delicatezza.

    Sapone di Marsiglia

    A chiunque abbia un bambino piccolo, sarà capitato di dover cambiare le lenzuola per via della pipì a letto: ovviamente, in questo caso, ad essersi macchiate non saranno state soltanto le lenzuola, ma anche il materasso. Come pulire il materasso dalla pipì? Se vi capitasse di trovare della pipì sul materasso, inumidite le parti macchiate con dell’acqua e del sapone di Marsiglia tramite un panno pulito in microfibra. In alternativa, potreste ricorrere ad un’operazione simile ma, questa volta, con dell’acqua ossigenata al posto del sapone di Marsiglia, nella quantità di tre cucchiai di acqua e uno di acqua ossigenata a 34 volumi: versate la soluzione su batuffoli di ovatta e strofinate sugli aloni lasciati dall’urina, lasciando agire per, poi, pulire con spugna e acqua calda. Se le macchie fanno fatica ad andar via, provate con le proprietà sbiancanti del bicarbonato di sodio: versate del bicarbonato di sodio e dell’acqua sulle macchie con uno spruzzino e attendete qualche minuto, prima di spazzolare via i residui. Il sapone di Marsiglia vanta numerosi usi in casa.

    Aceto

    Le macchie più difficili da eliminare su un materasso possono essere di varia natura. Come pulire, ad esempio, il materasso dal sangue? Anche in questo caso, potreste ricorrere ai rimedi della nonna per la pulizia e creare una soluzione con acqua e aceto bianco oppure acqua e bicarbonato di sodio. Le soluzioni non terminano, però, qui: potreste, infatti, ricorrere all’acido borico per eliminare le macchie di sangue dal materasso, da acquistare online o presso negozi fai da te. Come fare? Inumidite le macchie sul materasso con dell’acqua, ma senza esagerare e, successivamente, coprite completamente le macchie con l’acido borico da strofinare con uno straccio asciutto; una volta fatto ciò, fate asciugare alla luce solare, in un luogo ventilato ed eliminate ogni residuo. L’aceto vanta, inoltre, numerosi altri usi alternativi.

    Acqua

    Tra le macchie con cui potremmo avere a che fare sul materasso, ci sono quelle di muffa. Come pulire il materasso dalla muffa? Come per i precedenti tipi di macchie, è possibile ricorrere a soluzioni create con acqua e aceto di vino bianco o acqua e bicarbonato di sodio: potreste spruzzare queste soluzioni utilizzando dei contenitori spray e aiutandovi con panni in microfibra o batuffoli di ovatta. Sicuramente, si tratta, anche questa volta, di un’operazione da eseguire con delicatezza per non rovinare il tessuto del materasso. Il bicarbonato di sodio ha, inoltre, la capacità di assorbire i cattivi odori e, dunque, anche quelli della muffa. Sono tanti i rimedi per eliminare la muffa da casa.

    Limoni

    Le macchie possono riguardare anche alimenti o bevande, come il caffè o il tè, ad esempio. A chi non è mai capitato di fare colazione a letto, mangiare o bere guardando la TV, leggendo un libro o scrivendo al laptop? In queste occasioni, potreste avere versato del caffè o del tè a letto. Come pulire il materasso dalle macchie di caffè o tè? Potreste ricorrere ad un concentrato di aceto e limone con acqua tiepida da versare in un erogatore spray: versate, dunque, un terzo di bicchiere di succo di limone e mezzo bicchiere di aceto da spruzzare, direttamente, sulla macchia e strofinare delicatamente con un panno in microfibra. Gli usi alternativi del limone sono davvero tanti.

    Tea tree oil

    Infine, è necessario puntualizzare l’importanza di un procedimento come l’asciugatura. Come asciugare e profumare il materasso? Sarebbe opportuno asciugare il materasso all’aria aperta, durante una giornata di sole; se ciò, non dovesse essere possibile, allora utilizzate un phon, ma la soluzione all’aria aperta è la migliore. Potreste, inoltre, completare la pulizia con un panno morbido sul quale versare, direttamente, circa 5 gocce di tea tree oil: ciò, infatti, regalerà un ottimo profumo al tessuto – uno dei tanti usi degli oli essenziali – e, al tempo stesso, terrà alla larga gli acari.

    1874

    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci