Come prenderci cura della nostra Stella di Natale: tra un po’ ce ne regaleranno molte!

da , il

    stella di natale

    E’ arrivato il momento di conoscere meglio la Stella di Natale, una pianta bellissima, di un rosso interessante, che ci verrà sicuramente regalata per le festività natalizie che stanno per arrivare. Un dono sempre gradito, ma se vogliamo che duri il più a lungo possibile, dobbiamo avere l’accortezza di seguire qualche piccolo consiglio pratico per poterci prendere cura di questo bel fiore. Quando ve la regalano non mettetela sul balcone, ma tenetela all’interno della vostra abitazione, se la temperatura non supera i 22 gradi. E lontano da fonti di calore. Quando arriverà il bel tempo, potete tenerla fuori, ma lontano dalla luce diretta del sole.

    Tra le decorazioni natalizie da tenere nella nostra casa, la Stella di Natale è sicuramente una delle più belle ed interessanti. Ricordatevi di cambiare l’aria dell’ambiente in cui si trova, senza esporla però troppo all’aria. Quando le brattee rosse cadono, niente paura. Per permettere alla pianta di rifiorire, tagliate gli steli a 10 centimetri dalla base, lasciando il vaso alla luce e a temperature basse. A maggio la pianta rifiorirà e bisognerà comprarle un vaso più grande.

    Nel periodo estivo bisogna concimarla ogni due settimane, ricordandoci di potare i rami. Quando arriva l’autunno, meglio mettere la pianta al buio, dando pochissima acqua alla nostra Stella di Natale (che possiamo anche realizzare in lana!), che giusto in tempo per le festività tornerà a fiorire.

    Per quanto riguarda l’acqua, mai lasciare il terriccio troppo bagnato, perché la pianta non ama i ristagni. Date un po’ d’acqua ogni giorno nella stagione calda, quantità da ridurre in quella fredda. Comunque vi basterà toccare la terra per poter verificare se è il caso di darle da bere o meno. E occhio alla luce e alle alte temperature: proteggetela bene!