Come potare le ortensie

Come potare le ortensie
da in Fiori, Giardinaggio, How To, Piante
    Come potare le ortensie

    Come potare le ortensie? Questa pianta è in grado di regalare allegria e vivacità al vostro giardino. Le ortensie vantano molte foglie, così come dei grandi fiori colorati davvero incantevoli. Coltivare le ortensie non è difficile come può sembrare, ma è necessario seguire alcuni piccoli accorgimenti, in modo tale da non saltare alcuna fioritura: questo può, infatti, accadere se la pianta accusa freddo eccessivo – ad esempio, quando viene ricoperta dalla neve che uccide i boccioli – o quando è potata al momento e nel modo errato. È, dunque, chiaro che la potatura è un procedimento importante per questa pianta, senza contare le diverse varietà di ortensie esistenti: ogni tipologia ha, infatti, dei tempi di potatura differenti. Come fare, quindi? Ecco alcuni utili consigli per potare le ortensie con successo.

    Ortensie fiori

    Quando potare le ortensie? Abbiamo detto che esistono diversi tipi di ortensie ma, generalmente, è possibile dire che la potatura delle ortensie deve avvenire nel periodo invernale. La varietà più diffusa in Italia è l’Hydrangea Macrophylla – ovvero, quella che presenta delle infiorescenze a palla – ma anche l’Hydrangea Arborescens e l’Hydrangea Paniculata sono abbastanza presenti sul territorio. È possibile, quindi, dire che il periodo migliore per procedere con la potatura delle ortensie in Italia è quello che comprende gennaio e febbraio, all’incirca. Ovviamente, è sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio vivaio di fiducia per chiarire eventuali dubbi.

    Ortensie verdi

    Sapete potare gli alberi, ma non le ortensie? La potatura delle ortensie a fiori tondi avviene tagliando i rami più deboli, cioè quelli che sporgono verso l’interno dell’arbusto. Oltre a ciò, dovrete provvedere a tagliare anche le infiorescenze secche, tagliando sopra la penultima coppia di gemme. Attenzione, invece, a non toccare i rami più giovani.

    Ortensie rosa

    Per quanto riguarda la potatura delle ortensie più vecchie, non dimenticate di pulire anche il ceppo per rinnovare l’arbusto. Eliminate, quindi, i fusti più vecchi: si tratta di quelli maggiormente ramificati, che dovranno essere tagliati a livello del ceppo, ovvero da dove iniziano tutti gli arbusti.

    Ortensie blu

    Cosa fare con le ortensie Hydrangea Arborescens e Hydrangea Paniculata? Queste vantano dei fiori quasi a cono e si potano tagliando tutti i rami, ma lasciando due o quattro gemme: così facendo, la pianta tenderà a svilupparsi orizzontalmente. Se desiderate che la pianta si sviluppi in altezza, lasciate crescere i rami ed eliminate solo quelli che crescono verso l’interno perché più vecchi.

    Forbici

    Infine, ricordate di utilizzare delle forbici idonee per potare, che si tratti di siepi, alberi o ortensie, per l’appunto: le forbici devono, infatti, assicurare un taglio netto e devono essere disinfettate prima di ogni potatura.

    710

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FioriGiardinaggioHow ToPiante

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci