Come personalizzare una lampada: 10 idee creative [FOTO]

da , il

    Come personalizzare una lampada per renderla originale, mai banale, divertente, chic o ricercata. Basta un po’ di creatività, la giusta dose di fantasia e di manualità e il progetto fai da te può trasformarsi in una missione davvero possibile. Ecco 10 idee creative perfette allo scopo, per dare nuova vita a una vecchia lampada o per crearne una ex novo, capace di impreziosire con stile ogni angolo della casa.

    Paralume di carta

    stoffa originale sul paralume

    Come si ricopre un paralume per trasformarlo in una lampada chic per la casa? Basta recuperare della carta da parati oppure vecchi ritagli avanzati, come carta di giornale, riviste, carta da pacco o cartoncino colorato, da arricchire magari con frasi o colori. Utilizzateli per ricoprire il paralume fissando il tutto con la colla vinilica: il vecchio paralume si trasformerà in una splendida lampada.

    Paralume di stoffa

    paralume di stoffa

    Tinta unita, fantasia, cangiante o dalla trama grezza poco importa: con la stoffa si possono ricoprire e rinnovare i paralumi in modo originale, fissando il tutto con fiocchi, ago e filo o colla vinilica. I paralumi di stoffa fatti a mano sono l’ideale per chi desidera un prodotto unico nel suo genere.

    Dipingere il paralume

    girasoli dipinti sul paralume

    Per personalizzare il paralume gli artisti, o aspiranti tali, possono sbizzarrirsi a colpi di pennello e tempere, dipingendo fiori e foglie, soggetti e parole a piacere. Se siete alla ricerca di idee su come fare un paralume shabby con le tempere e i colori, ecco il consiglio che fa per voi: scegliete delle frasi romantiche, e scrivetele sul paralume con una penna stilografica in corsivo: l’effetto sarà davvero carino!

    Decorare i paralumi con lo stencil

    stencil paralume

    Se la vena artistica c’è, ma la precisione non è proprio quella dei grandi pittori, il paralume si può decorare con l’aiuto degli stencil e del colore acrilico, da stendere con l’aiuto di una spugnetta. Questo è un ottimo metodo per dipingere un paralume di stoffa, dandogli un nuovo aspetto, in modo facile e veloce.

    Decorazioni per paralume in rilievo

    paralume floreale

    Sul paralume, con la colla a caldo, si possono incollare ogni tipo di decorazione in rilievo, dagli strass alle perline, dai fiori di pannolenci ai pezzi di passamaneria, fino alle conchiglie e agli accessori più imprevisti.

    Paralume di fiori

    paralumi decorati a mano

    La struttura metallica del paralume può anche essere ricoperta completamente di fiori fai da te, realizzati con la carta, la stoffa o il pannolenci. Se siete alla ricerca di idee su come rivestire un paralume country, i fiori fai da te saranno la scelta più azzeccata.

    Decorazioni per un paralume di tessuto

    paralume con gli strass

    Rinnovate il paralume ricoprendone la superficie di glitter, strass e brillantini da fissare con la colla, al tessuto ma anche alla carta.

    Paralumi con ricamo, crochet e uncinetto

    11327051_1586504324963411_1216412588_n

    Le più pratiche del genere possono realizzare un rivestimento per il paralume sferruzzando a maglia o all’uncinetto. Per rivestire un paralume all’uncinetto vi basterà scegliere uno schema di vostro gradimento, per creare la copertura. Una volta terminato, ricoprite la lampada, cha assumerà un facino vintage e originale!

    Bottoni per il paralume eco-chic

    Bottoni_ParalumeLampada

    Come sostituire la stoffa di un vecchio paralume, sporco e consumato? A colpi di bottoni coloratissimi! Per realizzare questo progetto basta ricoprire il paralume con i bottoni, di ogni forma, dimensione o colore, cucendoli con ago e filo (se la base è di tessuto) o incollandoli con la colla vinilica.

    Paralume di nastri colorati

    paralume con nastri di raso

    Nastri colorati e coloratissimi per realizzare un paralume originale. Allo scopo, basta prendere lo scheletro metallico di un paralume, non rivestito, e ricoprirlo completamente di nastri colorati, da fissare con fiocchi e, se necessario, con un po’ di colla a caldo.