Come organizzare un buffet all’aperto

da , il

    Buffet all'aperto

    Come organizzare un buffet all’aperto? Domanda assillante, soprattutto quando la stagione invoglia a organizzare cene e pranzi con parenti e amici, sia per festeggiare occasioni importanti sia, più semplicemente, per trascorrere del tempo insieme. Le più fortunate che possono sfruttare dello spazio all’aperto, come terrazze o portici, giardini o patii non possono proprio resistere alla tentazione di invitare più ospiti possibili e, allo scopo, ricorrere ai buffet in piedi. Missione impossibile? Non proprio, con i suggerimenti giusti, un po’ di pazienza e buona volontà il buffet all’aperto è servito.

    Cosa cucinare?

    Prima di decidere il menu, che dovrebbe essere un po’ diverso dal classico menu da servire a tavola, meglio considerare due elementi fondamentali: è estate e si tratta di un buffet all’aperto. Due circostanze da non sottovalutare, sia per garantire la buona riuscita dell’evento sia per evitare spiacevoli sorprese, come alimenti immangiabili o pessime figure con gli ospiti.

    Via libera ai finger food. Gli stuzzichini da mangiare in “un sol boccone” prendendoli tra le mani, senza bisogno di forchette e coltelli, piattini e cucchiaini, sono l’ideale per il buffet all’aperto. Pinzimonio, in tutte le salse e con tutte le varianti possibili, ma anche frutta e primi freddi. Si può cominciare, per esempio, con un po’ di antipasti, come gli spiedini con prosciutto e melone o formaggio e pere, le monoporzioni di tartare di carne o di pesce, le sfoglie con salse alle verdure. Per proseguire poi con primi sfiziosi, come le insalate di riso fredde, magari nelle versioni meno tradizionali e scontate, come quelle realizzate con riso venere o basmati, lime e gamberi d’acqua dolce. E per concludere con qualche dolcetto da gustare al cucchiaio, come sorbetti o gelati, o da spiluccare passando per il tavolo del buffet, come le insalate di frutta fresca.

    Come preparare

    Il tavolo del buffet va curato con attenzione. Oltre ai piatti di portata, vanno disposti: piatti, posate, tovaglioli e bicchieri, che gli ospiti possono prendere all’occorrenza; bevande, alcoliche e analcoliche, da riporre preferibilmente al fresco nelle apposite glacette. Per colorare l’atmosfera, poi, non possono mancare decorazioni floreali e dettagli originali, come candele o fiori di carta, per esempio.

    Consigli utili

  • Procurarsi repellenti antizanzare che non diano eccessivamente fastidio agli ospiti per via del loro odore.
  • Sistemare delle sedie qua e là: gli ospiti vorranno pur sedersi ogni tanto!
  • Se la tavola del buffet è appoggiata a un muro, i piatti, i bicchieri e le posate saranno sul fondo, mentre il cibo sarà sul davanti.
  • Se la tavola è al centro del giardino o del terrazzo, sistemare il cibo ai quattro angoli in modo che gli ospiti possano girarvi intorno per servirsi.
  • Eventualmente preparare due tavoli: uno con il cibo e l’altra con bevande, bicchieri, tovaglioli, piatti e posate. Preferire, se proprio bisogna optare per l’usa e getta, stoviglie di carta rigida.
  • Pane, grissini o crackers devono essere disposti in un vassoio a parte, in un angolo della tavola dove avete sistemato le varie pietanze.
  • I dessert vanno serviti quando tutti gli invitati avranno finito di mangiare.
  • Dolcetto o scherzetto?