Come organizzare la scarpiera

Qualche suggerimento e consiglio utile per capire come organizzare al meglio la scarpiera, per renderla davvero fruibile e funzionale.

da , il

    Come organizzare la scarpiera al meglio, come disporre le scarpe, che per la maggior parte delle donne sono una vera passione, nel modo più intelligente e razionale possibile. Con un po’ di metodo, gli scaffali giusti e un po’ di pazienza la missione è meno impossibile del previsto. Ecco qualche consiglio e suggerimento ad hoc per dare un senso alla scarpiera di casa ed evitare di essere invasi dalle scarpe in ogni stanza.

    Scegliere uno o più punti strategici

    Organizzare fa rima con razionalizzare. Quindi la disposizione delle calzature deve essere organizzata anche spazialmente in modo razionale e ragionato al meglio. Da evitare quindi l’ordine sparso, ovviamente, ma da preferire la scelta di uno più punti strategici. I più fortunati potranno concentrare tutto in una stanza, sgabuzzino, ripostiglio o lavanderia che sia, per gli altri, ogni armadio libero può diventare la scarpiera perfetta. Il trucco, però, è non disseminare scarpe in troppi angoli, scaffali o armadi della casa, meglio raggrupparle il più possibile per fare davvero ordine.

    Gli scaffali giusti

    Quando c’è la possibilità di scegliere la tipologia di scarpiera, come comporla e costruirla, meglio fare attenzione agli scaffali. Sembra un dettaglio banale, ma per recuperare più spazio possibile e ottimizzare quello a disposizione, meglio optare per scaffali piuttosto profondi, che consentano di posizionare più di un paio di scarpe o, almeno, una scatola e un paio di scarpe sfuse, e disposti su piani piuttosto ravvicinati, giusto i centimetri che servono per delle calzature e non molto in più per evitare di sprecare spazio prezioso. Utilissimi anche gli scaffali a tutta parete, cioè in gradi di sfruttare anche gli angoli e, in questo modo, garantendo ulteriore spazio per riporre le scarpe.

    SCOPRI COME REALIZZARE UNA SCARPIERA FAI DA TE

    La disposizione migliore

    Scelti gli spazi, disposti gli scaffali, non resta che scegliere come organizzare le scarpe. In modo razionale e ben preciso, ovviamente. Sì, ma come? Innanzitutto, riponendone alcune nelle scatole, per guadagnare un po’ di spazio, magari in quelle pensate su misura allo scopo con un lato trasparente, dove si possono stivare più calzature, soprattutto se si tratta di modelli compatti e meno ingombranti, come le ballerine, per esempio. Poi, dando la giusta importanza alla frequenza di utilizzo delle scarpe: quelle che si usano maggiormente andranno posizionate nei ripiani più bassi della scarpiera, per essere più a portata di mano, mentre le altre andranno negli scaffali meno comodi.

    Il cambio stagione

    Altro dato da non sottovalutare, il cambio stagione o cambio armadio, che quando lo spazio è piccolo vale anche per le scarpe, non solo per l’abbigliamento. Per organizzare al meglio la scarpiera, meglio non ammassare calzature di stagioni differenti, rischiando di creare più confusione che altro. Il consiglio è di riporre in altri armadi, magari anche in cantina o in garage, le scatole con infradito e sandaletti quando arriva l’inverno e fare lo stesso, a estate iniziata, con stivali e scarpe più prettamente invernali.

    Dolcetto o scherzetto?