Come migliorare l’aria in casa

La qualità dell'aria che respiriamo in casa è fondamentale per la nostra salute e spesso questa può venire minacciata. Ecco alcuni preziosi consigli per migliorare l'aria che respiriamo in casa con successo.

da , il

    Come migliorare l’aria in casa? La qualità dell’aria che respiriamo in casa è fondamentale per la nostra salute e spesso questa può venire minacciata anche all’interno delle mura domestiche, a causa dell’utilizzo di prodotti chimici dannosi: l’inquinamento, infatti, non si trova soltanto all’esterno nelle nostre città, dove è causato da fabbriche o automobili, ma anche in casa per via dell’utilizzo di detersivi o vernici, ad esempio. Cosa fare, quindi? Ecco alcuni preziosi consigli per migliorare l’aria che respiriamo in casa con successo, seguendo dei piccoli accorgimenti.

    Controllo dell’umidità

    La qualità dell’aria in casa è qualcosa che non dovremmo sottovalutare, dato che è lì che trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Per prima cosa, controllate la temperatura ed il grado di umidità dell’aria che dovrebbe essere compresa tra il 45 e il 55 per cento, senza mai scendere sotto il 30 per cento: le temperature superiori ai 25 gradi ed un’eccessiva umidità favoriscono la comparsa di funghi e muffa. Per deumidificare una stanza esistono diversi metodi efficaci e naturali.

    Arieggiare le stanze

    Anche la polvere di casa è un pericolo: contiene virus, batteri, acari e microorganismi vari, che possono essere causa di malattie allergiche e dell’apparato respiratorio e ciò può compromettere il benessere di chi si trova all’interno dell’ambiente in questione. Ricordatevi di arieggiare le stanze di casa il più possibile: aprite, quindi, finestre e porte ma, in Inverno, cercando di non disperdere il calore aprendo le finestre solo per 10 minuti e durante il giorno.

    Arredamento

    Cercate di arredare la vostra casa, utilizzando degli oggetti e dei mobili costruiti senza sostanze inquinanti ed in modo sicuro: prestate, dunque, attenzione alle vernici ed agli smalti con i quali sono dipinti. Le emissioni sono influenzate anche dall’umidità e dalla temperatura dell’ambiente nel quale si trovano.

    Condizionatori e deumidificatori

    Tra i nemici presenti – oltre alle sostanze inquinanti, come la formaldeide – possono esserci aria troppo secca, cattivi odori, temperature troppo alte o troppo basse: per questa ragione, è bene utilizzare deumidificatori e condizionatori che, però, occorre mantenere il più puliti possibile per evitare che diventino l’habitat ideale per microorganismi e germi di vario genere.

    Piante che depurano l’aria

    Infine, esistono diverse piante che depurano l’aria in casa: le piante sono, infatti, una soluzione naturale ed ottima per cercare di risolvere il problema, in modo soddisfacente. Le piante da interni arredano con gusto e sono colorate e belle, oltre a far bene alla salute, migliorando la qualità dell’aria che respiriamo.