Come leggere le linee della mano

Una guida pratica con alcuni consigli e informazioni utili per provare a cimentarsi nell'arte della chiromanzia, per tentare di leggere e interpretare le linee della mano.

da , il

    Come leggere le linee della mano? Se non si è esperti dell’antica arte della chiromanzia, difficile improvvisarsi, ma per chi ci crede, seguendo alcuni suggerimenti e alcune regole, interpretare le linee e le forme della mano potrebbe essere un’impresa quasi possibile. Ecco una piccola guida per la lettura delle linee della mano fai da te, una sorta di vademecum per principianti o aspiranti chiromanti.

    La forma della mano

    Le linee della mano contano. Ma anche la forma ha un peso specifico secondo la chiromanzia, che suddivide le mani in sei tipologie. La forma quadrata delle mani è tipica delle persone realiste, dedite al lavoro, molto equilibrati e responsabili. La forma rettangolare è propria dei soggetti creativi e dinamici, indipendenti e originali, mentre quella triangolare è sintomo di ottimismo e facile entusiasmo, curiosità e gioia di vivere. La mano lunga, spigolosa e nodosa caratterizza le forti personalità, i soggetti acculturati e originali, grandi oratori e pensatori. Quando le dita sono corte e appiattite e la mano ha una forma simile alla spatola, invece, ci si può trovare di fronte a persone piacevoli e capaci di adattarsi. Chi ha la mano affusolata può avere un carattere poliedrico e particolare, difficile da sondare davvero.

    La mano e le linee da leggere

    Scegliere la mano da leggere. Perché è necessario scegliere tra una o l’altra. Non proprio, perché entrambe le mani hanno un possibile ruolo nell’analisi delle linee. Ma non lo stesso ruolo. Infatti, una è da considerare attiva e l’altra passiva. La mano destra, in particolare, è attiva, la sinistra è passiva perché riporta senza troppi cambiamenti o stranezze i caratteri ereditari della persona, cioè i tratti innati dettati dal destino e non troppo modificabili con la condotta. Le linee maggiori, per entrare nel vivo della lettura delle linee della mano è fondamentale individuare le quattro più importanti, cioè: la linea del cuore, quella della mente, della vita e del destino.

    La linea del cuore

    Collocata nella parte superiore del palmo della mano, che attraversa orizzontalmente, la linea del cuore regola il lato emozionale e sentimentale. Ecco come interpretarla: l’assenza della linea indica insensibilità e anaffettività; se la linea è retta è sintomo che le emozioni sono controllate dalla mente e dalla razionalità; se la linea inizia sotto l’indice, è possibile che l’amore e i sentimenti siano spesso accompagnati dalla gelosia; se inizia sotto il medio, l’aspetto più importante delle relazioni è la passione; se la linea comincia sotto l’anulare, invece, l’affettività è scarsa.

    La linea della vita

    Tra le linee maggiori è una di quelle fondamentali, la linea della vita inizia tra il pollice e l’indice per poi proseguire verso il polso. Indica il grado di forza e determinazione, energia e prestanza. Se presenta contorni netti, rappresenta una sessualità ben sviluppata, quando, invece, è meno delineata e la curva è piuttosto debole indica mancanza di vigore e forze, con possibili problemi di libido. La linea larga è tipica delle persone con grande forza muscolare ma con un sistema nervoso meno tonico, mentre quella sottile e precisa è indicativa di buona vitalità e volontà.

    La linea del destino

    Divide il palmo della mano a metà, partendo dalla base verso l’alto, la linea del destino può predire la fortuna. Se non è presente, la percentuale di fato positiva è molto ridotta, quindi per ottenere qualche successo è fondamentale lavorare con dedizione. Quando la linea c’è ed è profonda indica la presenza successo nella vita ma senza troppa soddisfazione, mentre se la linea è ben identificabile e inizia sul polso, potrebbe significare una buona dose di fortuna e successo per tutta la vita.

    La linea della testa

    Posizionata in mezzo alla mano, orizzontale, sotto la linea del cuore, la linea della testa rappresenta la parte razionale delle persone e suo ruolo rispetto all’immaginazione. I soggetti più intelligenti e vivaci, creativi e inventivi avranno una linea della testa sottile e profonda. Quelli più superficiali e materiali, invece, ne avranno una piuttosto larga e definita.

    Le linee minori, la linea della salute

    Oltre alle linee maggiori della mano, ne esistono altre, definite minori. Una di quelle più importanti del genere è la linea della salute, che di solito parte dal polso. Se questa linea si interrompe in corrispondenza di quella della vita potrebbe indicare una predisposizione allo stress e all’ansia, all’angoscia e a sviluppare disturbi alimentari. Quando finisce per sovrapporsi, incrociandola, alla linea della vita, invece, il rischio da predire è quello di una lunga malattia.

    Dolcetto o scherzetto?