Come lavare lo zaino senza rovinarlo

da , il

    Come lavare lo zaino senza rovinarlo

    Come lavare lo zaino senza rovinarlo? Quando si parla di settembre, una delle prime cose a venire in mente è l’inizio della scuola e, di conseguenza, è tempo di pensare e comprare diari, libri, quaderni, penne, matite, colori, gomme, temperamatite, portacolori e… zaini! Questi, però – come tutti gli altri oggetti – tendono ad accumulare sporco, polvere e quant’altro: vanno, quindi, puliti e lavati con i giusti rimedi per evitare che possano rovinarsi e per eliminare la sporcizia causata dall’usura e dal tempo. Come fare, quindi, per lavare lo zaino senza rovinarlo e farlo tornare come nuovo? Ecco alcune idee e utili consigli per la pulizia dello zaino.

    Lavare lo zaino: bicarbonato, aceto, detersivo fai da te e acqua

    Bicarbonato

    Per pulire ed eliminare delle macchie localizzate, è possibile creare una soluzione in cui immergere lo zaino: la miscela dovrà essere composta da due cucchiai di bicarbonato di sodio, una tazza di aceto bianco, acqua tiepida e un cucchiaio di detersivo fai da te per piatti. Una volta fatto ciò, dovrete immergere lo zaino nella soluzione e lasciare che questa faccia effetto e smacchi la superficie in circa 3 ore: trascorso questo tempo, infatti, potrete sciacquarlo attentamente con acqua fredda corrente e stenderlo all’aria aperta. Ricordate, però, di evitare l’esposizione diretta del sole. Ad ogni modo, potreste anche provare a smacchiare lo zaino, tamponando le macchie con un foglio di giornale imbevuto di aceto bianco.

    SCOPRI TUTTI GLI USI DEL BICARBONATO DI SODIO

    Lavare lo zaino: lavatrice

    Lavatrice

    È, ovviamente, possibile riporre lo zaino in lavatrice per procedere con un lavaggio che sia delicato: tenete, però, a mente che non tutti gli zaini sono uguali – sebbene, essi siano realizzati con materiali simili – per cui non va dimenticato di leggere, attentamente, l’etichetta in modo da essere sicuri di non rovinarli. Prima di procedere con il lavaggio, svuotate lo zaino in tutte le sue parti; pre-trattate le macchie come spiegato prima e mettetelo in lavatrice, preparando un programma di lavaggio delicato e con acqua fredda. Se sono presenti applicazioni varie – come, ad esempio, le perline o anche le cinghie – sarebbe meglio lavarlo all’interno di una vecchia federa. Infine, una volta lavato, con un asciugamano o un panno pulito, asciugate attentamente l’interno e stendetelo ad asciugare all’aria aperta, evitando la luce diretta del sole che potrebbe macchiarlo irrimediabilmente. Pronti per l’inizio di un nuovo anno scolastico?

    SCOPRI COME CREARE UN DETERSIVO FAI DA TE PER LA LAVATRICE