Come lavare le fibre naturali

da , il

    Come lavare le fibre naturali

    Come lavare le fibre naturali? La pulizia è qualcosa che non va mai trascurata: l’igiene è un aspetto, ovviamente, importante per la salute, ma anche per la durata degli oggetti che possediamo. È, quindi, necessario pensare anche al lavaggio da effettuare per pulire le fibre naturali: queste, infatti, necessitano di alcuni piccoli accorgimenti, in modo tale da non essere rovinate. Come fare, quindi? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per lavare con successo le fibre naturali.

    Lavare le fibre naturali: in lavatrice

    Quando si parla di fibre naturali, occorre prestare molta attenzione ai lavaggi in lavatrice: questo elettrodomestico può rivelarsi – senza alcun dubbio – utile quando si parla di pulizia, in special modo per chi ha poco tempo da dedicare alla faccende casalinghe, ma non sempre rappresenta la scelta migliore. Ad ogni modo, se volete lavare i vostri capi in fibra naturale in lavatrice, leggete prima l’etichetta presente su di essi – seguite le indicazioni presenti – e, in ogni caso, effettuate un lavaggio delicato – generalmente, è presente tra i programmi della lavatrice – meglio se con acqua fredda e senza centrifuga, ricorrendo a detersivi specifici e naturali, senza candeggiare.

    SCOPRI COSA NON LAVARE MAI IN LAVATRICE

    Lavare le fibre naturali: a mano

    Solitamente, è sempre meglio lavare i tessuti delicati – quindi, anche le fibre naturali – a mano, ma sempre tenendo presenti le indicazioni sull’etichetta dei capi in questione. L’acqua per il lavaggio è preferibile che sia fredda o tiepida – massimo 30°C – e, soprattutto, ricordatevi di non sfregare il tessuto: così facendo, infatti, eviterete che i capi si infeltriscano. Anche in questo caso, ricorrete a dei detersivi specifici e naturali per capi delicati.

    SCOPRI I MILLE USI DEL SAPONE DI MARSIGLIA

    Lavare le fibre naturali: asciugatura

    Per quanto riguarda l’asciugatura dei capi realizzati con fibre naturali, ricordatevi di non strizzarli una volta terminato il lavaggio. Come fare, quindi? Appendete i capi in questione a gocciolare all’interno della doccia per un po’ di tempo e, successivamente, riponeteli sopra un asciugamano asciutto, adagiato a sua volta su uno stendibiancheria aperto. Per evitare di rovinare i capi in fibra naturale, teneteli abbastanza distanti da fonti di calore – come i termosifoni – e dai raggi solari diretti.

    CONSIGLI PER STENDERE I PANNI AL MEGLIO

    Lavare le fibre naturali: stiratura

    Infine, che dire della stiratura? Se stenderete bene i capi appena lavati, non dovrebbe essere neppure necessario stirare. Se, però, qualche piega fosse presente, come fare? Stirate ricorrendo ad un panno che andrà sistemato proprio tra il ferro da stiro e il capo in fibra naturale e, soprattutto, senza vapore.

    SCOPRI I TRUCCHI PER NON STIRARE MAI