Come fare una maglietta con le frange [FOTO]

da , il

    Come fare una maglietta con le frange, come realizzare un capo di abbigliamento così in voga nelle ultime stagioni estive direttamente in casa propria, a colpi di fantasia e riciclo creativo. Sì, perché questo lavoretto è un gioco da ragazzi, economico, semplice e davvero alla portata di tutte. Basta una vecchia maglietta, un po’ di manualità, delle forbici abbastanza taglienti e il gioco è fatto.

    La prima cosa da fare è scegliere con attenzione la maglietta, valutandone lunghezza e proporzioni in base all’effetto che si vuole ottenere una volta che le frange sono stante tagliate. Per avere una maglia con le frange che non lascino scoperta troppa pelle, per esempio, meglio optare per una vecchia t-shirt abbastanza lunga. Per avere, al contrario, un top sfrangiato dall’effetto mini e molto sexy, si può scegliere una canotta o una maglietta più striminzita.

    Scelta la maglia da trasformare, rendendola un capo all’ultima moda, dal fascino vagamente hippie, meglio procurarsi un bel paio di forbici, assicurandosi che taglino con precisione il tessuto. I più precisi, inoltre, possono procurarsi anche una matita o un gesso da sarta e un righello, che serviranno per tracciare le linee dove tagliare per ottenere frange regolari e perfettamente parallele. A questo punto non resta che tagliuzzare la maglia, per ricavarne delle frange, facendo attenzione a ritagliare lembi di tessuto il più possibile simili tra loro e, soprattutto alla stessa altezza.

    La tecnica può essere utilizzata sul fondo della t-shirt, un classico, ma anche sulle maniche o sul retro, per dare un effetto ancora più originale e un’impronta più personale alle creazione fai da te.