Come fare il sapone di Aleppo in casa

da , il

    Come fare il sapone di Aleppo in casa

    Come fare il sapone di Aleppo in casa? In vendita, è possibile trovare diversi saponi, ma spesso si tratta di prodotti contenenti sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente. È, però, possibile realizzare un sapone fai da te, utilizzando gli ingredienti necessari direttamente a casa: per quanto riguarda il sapone di Aleppo – prezioso detergente naturale dalle proprietà lenitive e antibatteriche, adatto in special modo a chi ha problemi di allergie, psoriasi o eczemi – la ricetta prevede sia l’utilizzo dell’olio di oliva che dell’olio di bacche di alloro; entrambi particolarmente indicati per le pelli sensibili e irritate. Il sapone di Aleppo – che prende il nome dall’antica capitale della Siria – può essere utilizzato anche come struccante per il viso e per la depilazione, oltre che come detersivo per il bucato. Ma come fare, nel dettaglio, il sapone di Aleppo? Ecco alcuni utili consigli per la realizzazione del sapone di Aleppo in casa.

    Il sapone di Aleppo: gli ingredienti

    Alloro

    Per preparare il sapone di Aleppo, dovrete procurarvi 1 kg di olio di oliva, circa 185 grammi di infuso di foglie di alloro, 124 grammi di soda caustica e due manciate di foglie di alloro. La soda – o idrossido di sodio – è essenziale per il processo di saponificazione e, dopo la lavorazione, sparirà – motivo per cui nessun sapone la contiene – ma non dimenticate che è un ingrediente alcalino molto reattivo: prestate, quindi, estrema attenzione quando la utilizzate e indossate occhialini protettivi per gli occhi, mascherina per naso e bocca e guanti di gomma per le mani.

    SCOPRI COME FARE IL SAPONE NERO IN CASA

    Il sapone di Aleppo: il procedimento

    Olio di oliva

    Come procedere? Mettete a macerare le foglie di alloro in un contenitore di vetro con 500 grammi di olio di oliva e lasciate riposare, per almeno due settimane, al calore del sole o di un termosifone. Successivamente, preparate un infuso di foglie di alloro e aggiungetelo, poco per volta, alla soda caustica – fate attenzione! – mescolando con un cucchiaio. Riscaldate a bagnomaria, quindi, l’olio di oliva rimasto, finché questo non raggiungerà la temperatura di 40 gradi. Una volta che sia la soda che l’olio avranno raggiunto la stessa temperatura, potrete mescolare e frullare il tutto in un frullatore ad immersione per, poi, far cuocere a bagnomaria la miscela per circa due ore. Quando questo lavoro sarà terminato, versate il tutto negli stampi e aspettate almeno tre giorni prima di tagliare il sapone. Infine, per utilizzare il vostro sapone naturale, non dimenticate di attendere almeno un mese: più solidificherà, infatti, e meglio sarà.

    SCOPRI COME FARE IL SAPONE ALL’OLIO DI OLIVA IN CASA