Come fare il sapone all’olio di oliva in casa

da , il

    Come fare il sapone all’olio di oliva in casa

    Come fare il sapone all’olio di oliva in casa? In vendita, esistono diversi saponi, ma realizzare dei prodotti fai da te è sempre più soddisfacente: del resto, è possibile ricorrere anche ad ingredienti naturali ed evitare, così, delle sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente. Nel caso del sapone all’olio di oliva, è più o meno la stessa cosa: potrete, infatti, creare un sapone bio naturale, che vanti l’olio di oliva come ingrediente principale. Con un po’ di pazienza, manualità e tempo, non dovrebbe essere complicato. Come fare, quindi? Ecco alcuni utili consigli per preparare in casa il sapone all’olio di oliva.

    Il sapone all’olio di oliva: gli ingredienti

    Olio di oliva

    È possibile preparare il sapone all’olio di oliva utilizzando dei semplici ingredienti tra cui, per l’appunto, l’olio di oliva dalle proprietà emollienti e la famosa – quanto indispensabile – soda caustica. A proposito della soda caustica, però, è necessario ricordare che andrà prestata la massima attenzione: si tratta, infatti, di un materiale pericoloso da utilizzare con estrema cura, in un ambiente arieggiato e indossando guanti di gomma per le mani, oltre ad occhialini e mascherina per proteggere occhi, naso e bocca dal vapore e da eventuali schizzi. Quali sono, dunque, tutti gli ingredienti necessari per realizzare il sapone all’olio di oliva? 350 grammi di acqua – preferibilmente, distillata – 1 kg d’olio extravergine d’oliva, 134 grammi di soda caustica e oli essenziali a piacimento. Procuratevi, inoltre, una bilancia elettronica, cucchiai di legno, recipienti in pyrex e di acciaio inox, un termometro da forno, contenitori di plastica e stampi vari e un frullatore a immersione.

    SCOPRI COME FARE IL SAPONE NERO IN CASA

    Il sapone all’olio di oliva: il procedimento

    Sapone finito

    Cosa fare una volta reperito tutto il materiale necessario? Il procedimento è abbastanza semplice. Indossate occhialini, mascherina e guanti protettivi; pesate la soda caustica e riponetela all’interno del recipiente in pyrex. Una volta fatto ciò, versate l’acqua nel contenitore di acciaio inox e, aiutandovi con un bicchiere, versate la soda caustica nell’acqua – non fate mai il contrario! – così che la temperatura del liquido salga ad 80° circa: mescolate, quindi, con un cucchiaio di legno e fate raffreddare in un luogo arieggiato per circa 15 minuti, finché la temperatura non scenderà a 45°. Riscaldate l’olio di oliva fino a raggiungere i 45° – aiutatevi con il termometro da forno – e, una volta tolto dal fuoco, con estrema attenzione, versate la soluzione di acqua e soda nel recipiente dell’olio. Continuate a mescolare con il cucchiaio ed eliminate i grumi, frullando il tutto per circa 10 minuti, fermandovi e riprendendo più volte per non far surriscaldare tutto. In una pentola di acciaio inox, mettete a bagnomaria – l’acqua non dovrà bollire – il tegame con la crema di soda, olio e acqua e riscaldate a fuoco basso, controllando ogni mezz’ora circa e mescolando con cucchiaio di legno: una volta che il composto assumerà una colorazione quasi trasparente e avrà una consistenza collosa – ovvero, dopo circa 2 ore – togliete la pentola dal fuoco e fate raffreddare per, poi, versare gli oli essenziali che preferite da amalgamare al resto del composto ancora morbido. Non vi resterà che versare il sapone negli stampi – distribuendolo in modo uniforme – e lasciarlo riposare in un luogo fresco – in modo tale che si solidifichi in circa 3 giorni – per, poi, sformare il sapone, aiutandovi con un coltello. Infine, ricordate che le saponette saranno pronte all’uso dopo circa 2 mesi passati in un luogo asciutto, in modo tale che la soda caustica venga del tutto neutralizzata.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DEL SAPONE