Come fare il concime organico per l’orto

da , il

    Compost

    Come fare il concime organico per l’orto – Siete in cerca di una guida utile per poter realizzare del concime organico totalmente naturale e fatto in casa? Se state pensando di rendere più fertile il terriccio del vostro orto, ma non volete ricorrere a dei concimi chimici e volete risparmiare e rispettare l’ambiente, ma non sapete come fare, siete nel posto giusto. Ecco, per voi, alcuni preziosi e semplici consigli per poter creare da soli del concime organico adatto per l’orto, seguendo la nostra utile guida.

    Come fare il concime organico: cosa serve

    Come si fa del concime organico per l’orto? Realizzare del concime fatto in casa per il proprio giardino non è difficile come si pensa, anzi! Non tutti, forse, sanno che i rifiuti organici sono perfetti per produrre del compost fai da te: un concime naturale che sia ricco di sostanze nutritive per le piante che abbiamo nel nostro orto. Ma come fare, esattamente? La prima cosa è quella di mettere da parte i rifiuti organici per riciclarli. Come seconda cosa, dovremo procurarci della terra, due bidoni, della segatura ed una mazza per mescolare il tutto. Per fare il concime, non tutti i rifiuti organici vanno bene a tal scopo. Quali utilizzare, quindi? Via libera a pane, resti di caffè, gusci d’uovo, gusci di noci, foglie, fiori, polpa e buccia di frutta, erba, vegetali di vario genere, carta ed anche sterco di vacca o cavallo, se ne abbiamo. Assolutamente vietato usare tutto ciò che è carne, pesce, ossa, plastica, fibre sintetiche o sterco di gatto e cane.

    SCOPRI COME COLTIVARE LO ZENZERO

    Come fare il concime organico: procedimento

    Come preparare il nostro concime fai da te? Prendete il bidone e riponetelo in una zona che sia all’aperto, ma riparata dalle intemperie. Come primo step, versate della segatura al suo interno per assorbire i cattivi odori e l’umidità in eccesso e, successivamente, procedete aggiungendo uno strato di rifiuti organici – versate dell’acqua, se i rifiuti sono troppo secchi – alternando i due procedimenti e mescolando, prima di versare lo strato successivo di segatura e rifiuti organici. Una volta raggiunto il limite massimo di capienza della compostiera, terminate il tutto mettendo un ultimo strato di segatura.

    CONSIGLI PER LA COLTIVAZIONE DEI PEPERONI

    Come fare il concime organico: consigli

    Ricordate di areare la compostiera almeno ogni tre giorni per consentire la fuoriuscita dei gas causati dalla decomposizione. Inoltre, potete versare il suo contenuto in un altro bidone per mescolare ed idratare con acqua, se lo ritenete opportuno. Non dimenticate di aggiungere della segatura, se c’è del cattivo odore. Trascorsi circa due-tre mesi, i rifiuti organici saranno diventati del concime: un prodotto di colorazione scura, che potrete impiegare come fertilizzante naturale, in quanto sarà ricco di minerali e nutrienti per le piante.