Come eliminare un nido di api o vespe

da , il

    eliminare nido vespe

    Come eliminare un nido di api o vespe? Non c’è niente di più spiacevole del trovarsi alle prese con questi fastisiosi e alquanto irritabili insetti. Se avete mai osservato il comportamento di questi animaletti quando sono vicini al nido sapete di cosa parlo.

    A causa di questo comportamento aggressivo, spesso ci troviamo nella condizione di dover eliminare il loro nido non appena ci accorgiamo della sua esistenza, per evitare che aumenti eccessivamente di grandezza. Ma cos’è un vespaio e come si elimina?

    Un vespaio è la costruzione edificata da una comunità di vespe e creata impastando del legno con della saliva. Solitamente si trovano in prossimità di rami, finestre o all’interno dei cassoni delle tapparelle. Questi vespai possono avere diverse dimensioni, a seconda del numero di vespe che si trovano al loro interno.

    Solitamente inizierete a sentire un ronzio sempre crescente e poi noterete un piccolo accumulo di terriccio sul pavimento. A questo punto come comportarsi?

    RIMEDI NATURALI CONTRO GLI INSETTI, UNA GUIDA UTILE

    Come eliminare i nidi

    Per liberarvi dei nidi potete adoperare un classico insetticida, oppure potete utilizzare un contenitore di vetro o di metallo, all’interno del quale dovrete lasciar bruciare della carta, della paglia o comunque del materiale secco e altamente infiammabile. Una volta che comincerà a bruciare dovrete chiudere il recipiente e, non appena il fumo lo avrà riempito completamente, sarà possibile rimuovere il coperchio in corrispondenza del nido di cui intendete liberarvi. Le vespe verranno stordite dal fumo e usciranno dal nido per cercare di salvarsi. A questo punto potrete procedere alla rimozione vera del nido colpendolo aiutandovi con un bastone, fino a che non si sarà staccato completamente. Infine dovrete riporlo all’interno di un sacchetto, che poi andrà bruciato o gettato via lontano dal luogo in cui si trovava in origine.

    Se volete tentare di liberarvene con qualche rimedio naturale, potete preparare un intruglio di zucchero e aceto che, fungendo da trappola, attirerà le vespe e le neutralizzerà giusto il tempo necessario alla rimozione del vespaio.

    Volete evitare una successiva invasione di api o vespe? Cospargete di insetticida, zolfo o naftalina il luogo in cio era localizzato il loro rifugio al fine di creare un ambiente inospitale per la loro sopravvivenza e impedire che nidifichino nuovmente.

    Una raccomandazione necessaria: quando svolgete queste operazioni, per evitare indesiderate e dolorose punture, vi consiglio di indossare, oltre ad abiti che coprano il corpo, protezioni adeguate che riparino mani e viso.

    LENIRE LE PUNTURE DI ZANZARE, ECCO COME FARE L’OLIO ESSENZIALE