Come eliminare la muffa dai muri

da , il

    Addio alla muffa. Come?

    Come eliminare la muffa dai muri? Esistono diversi rimedi naturali, pratici ed economici per cercare di togliere con successo la muffa dai muri di casa: la muffa provoca, infatti, problemi di salute abbastanza importanti per chi respira le sue spore come, ad esempio, danni al sistema immunitario e al sistema nervoso. In vendita, esistono diversi prodotti adatti allo scopo, ma contengono sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente ed è per questa ragione che andrebbero, possibilmente, evitati. Come fare, quindi? Ecco alcune idee e utili consigli per eliminare la muffa dalle pareti di casa con successo.

    Eliminare la muffa: acqua e candeggina

    Candeggina

    Uno dei metodi da provare per poter eliminare la muffa prevede l’utilizzo della candeggina. Prima di tutto, però, vi serviranno dei materiali, ovvero un contenitore spray, dell’acqua, della candeggina e una spugna. Una volta trovato tutto ciò che serve, potrete procedere con il lavoro. Come? Indossate occhiali, guanti e mascherina e preparate la soluzione – che dovrete, successivamente, spruzzare direttamente sulla zona da trattare – nella quantità di metà acqua e metà candeggina. La spugna, invece, vi servirà per strofinare il muro, ma dovrete risciacquarla quando questa sarà troppo sporca. Una volta fatto ciò, lasciate asciugare e dopo potrete imbiancare le pareti, aggiungendo della candeggina nella pittura in modo tale da rallentare il ritorno della muffa oppure optate per una vernice antimuffa.

    SCOPRI LE ALTERNATIVE NATURALI ALLA CANDEGGINA

    Eliminare la muffa: tea tree oil, aceto e bicarbonato

    Tea tree oil

    Tra i metodi fai da te a cui poter ricorrere, c’è il tea tree oil: si tratta di un ottimo disinfettante, che potrete strofinare sulle pareti con un panno nella quantità di 15 gocce e con acqua bollente. Allo stesso modo, potete utilizzare l’aceto o il bicarbonato di sodio: diluite 2 bicchieri di aceto di vino bianco o 2 cucchiai di bicarbonato in un litro e mezzo di acqua bollente e, con un panno, lavorate sui muri da trattare. Infine, ricordiamo che è importante capire la causa che ha fatto comparire la muffa per poterla combattere definitivamente: se la muffa, infatti, deriva da una infiltrazione di acqua, prima di tutto dovrà essere risolta questa con l’aiuto di un esperto; se, invece, i muri non presentano evidenti macchie di umidità, allora la muffa potrebbe essersi formata in una zona poco arieggiata della casa e abbastanza umida, ma nulla di irrisolvibile con uno dei metodi naturali prima descritti.

    SCOPRI GLI USI DEL BICARBONATO DI SODIO