Come eliminare l’odore di fritto

Come eliminare l'odore di fritto? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per togliere l'odore di fritto con successo.

da , il

    Come eliminare l’odore di fritto da casa? La frittura è, purtroppo, un tipo di cottura da evitare assolutamente per motivi di salute, ma talmente buona che è quasi impossibile resistere ed evitarla. Un altro fattore da considerare è la puzza e il cattivo odore che prende possesso delle stanze di casa – soprattutto della cucina – e dei vestiti, quando si cucinano cibi fritti. Come fare, quindi? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per togliere l’odore di fritto con successo.

    1. Limone

    Tra i rimedi naturali utili contro l’odore di fritto, c’è il limone: questo ingrediente è, infatti, spesso estremamente utile in vari ambiti in casa e anche questa volta non è da meno. Come fare? Per prevenire la puzza di fritto – sì, perché la prevenzione è l’arma migliore! – potete ricorrere alla buccia di limone: immergete una buccia di limone nell’olio caldo – che, ovviamente, userete per friggere – così che la sua aroma attenui quella della frittura.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DEL LIMONE

    2. Mela

    Anche la mela è utile in tal senso. Come? Potete tagliare due fettine di mela da inserire nella padella con olio bollente, prima di procedere con la normale frittura. Ricordatevi di eliminare le fettine prima che diventino nere.

    SCOPRI COME COLTIVARE LE MELE

    3. Sedano

    Che dire, poi, del sedano? Proprio come la mela, tagliate una fetta di sedano e riponetela nella padella con l’olio bollente, prima di cucinare ciò che dovete friggere.

    4. Spezie

    Le spezie sono un valido aiuto contro l’odore di fritto: prima di friggere, fate bollire una pentola di acqua insieme a delle spezie e aggiungete, se possibile, una fettina di limone al tutto. Le spezie da scegliere sono infinite: cannella, chiodi di garofano, vaniglia e tante altre fragranze da scegliere in base ai vostri gusti personali.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DELLE SPEZIE

    5. Aceto

    L’aceto bianco è uno di quegli ingredienti che aiutano in diversi modi in casa: in questo caso, potete riporre un bicchiere di aceto bianco accanto al fornello dove dovrete friggere – esso ne ridurrà, infatti, l’odore – o, in alternativa, a frittura terminata, vi basterà bollire dell’aceto in un pentolino e questo procedimento eliminerà l’odore di fritto. Ovviamente, non dimenticate di pulire subito padelle, piano di lavoro, piastrelle e tutto ciò che ha ricevuto schizzi di olio: anche in questo caso, acqua calda e aceto bianco andranno bene.

    SCOPRI GLI USI DELL’ACETO

    6. Bicarbonato

    Sul fuoco, potete, inoltre, mettere una pentola con acqua, tre cucchiai di aceto bianco, tre cucchiai di bicarbonato e la scorza di un limone: questo assorbirà l’odore di fritto.

    SCOPRI GLI USI DEL BICARBONATO

    7. Arancia

    In alternativa all’aceto, potere ricorrere anche alle bucce di arancia – oltre che di limone – da lasciare in infusione in acqua bollente.

    SCOPRI COME COLTIVARE LE ARANCE

    8. Olio

    Per ridurre il cattivo odore di fritto, è importante anche l’olio utilizzato per la cottura: occorre, infatti, ricorrere al giusto olio di semi e non superare il punto di fumo, ovvero la temperatura di 180 gradi. Utilizzate, quindi, l’olio extravergine, l’olio di girasole, l’olio di arachidi, l’olio di mais o l’olio di girasole.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DELL’OLIO DI OLIVA

    9. Porte e finestre

    Naturalmente, chiudete la porta della cucina e aprite la finestra, oltre a tenere la cappa aspirante accesa: questo, infatti, aiuterà a disperdere l’odore di fritto dalla stanza.

    10. Vestiti

    Infine, non dimenticate di proteggere anche vestiti e capelli, in modo tale da non diffondere l’odore di fritto quando andrete nelle altre stanze di casa: un trucco potrebbe essere quello di indossare un accappatoio e una cuffia da doccia, durante la cottura dei cibi fritti.