Come eliminare i tarli dal legno: una guida fai da te

da , il

    Tarli nel legno

    Come eliminare i tarli dal legno? Cruccio per moltissime casalinghe e non solo, alle prese con questi minuscoli divoratori dei loro preziosi mobili in legno. Ecco una guida fai da te per scoprire tutti i trucchi utili per tenere alla larga questo insetto lungo in genere tra i 3 e i 5 millimetri che si nutre di legno, scavando al suo interno dei microtunnel di circa un millimetro, e appartiene alla famiglia dei coleotteri.

    Amano il buio, almeno stando al fatto che preferiscono agire durante la notte producendo un rumore caratteristico e lasciando al loro passaggio una scia di segatura finissima. Vediamo alcuni metodi efficaci per eliminarli dai mobili di casa, per tutelare e proteggere bellezza e salute del loro legno. Una premessa è d’obbligo: visto che i prodotti antitarli sono velenosi ed emettono un odore sgradevole, meglio, se possibile, effettuare le operazioni all’esterno dell’abitazione, in giardino o in terrazza dove lasciare il mobile per qualche giorno ad areare, e indossare mascherina e guanti in lattice.

    Una tecnica consolidata per l’eliminazione dei tarli consiste nell’iniettare nei fori che hanno creato nel legno, utilizzando una siringa, lo speciale liquido antitarlo facilmente acquistabile nei negozi specializzati o nei colorifici. In alternativa, si può distribuire il prodotto antitarlo sulla superficie del mobile dove i tarli sono entrati in azione utilizzando un pennello. Sarà necessario ripetere l’operazione diverse volte perché risulti efficace, in base a quanto riportato sulle istruzioni del prodotto. Dopo averl lasciato agire per qualche minuto, meglio eliminare il liquido insetticida in eccesso utilizzando un batuffolo di cotone.

    Un secondo sistema, un po’ meno pratico ma molto efficace, consiste nell’avvolgere interamente in un sacchetto di plastica molto grande l’intero mobile da trattare, legare la chiusura con una corda e spruzzarvi all’interno una quantità di insetticida , preferibilmente specifico per i tarli, sufficiente a saturare l’aria. Si lascia quindi agire il prodotto per qualche giorno, dopodiché potete pulire le superfici del mobile. Questo metodo dovrebbe garantire l’eliminazione eliminare quasi al 100% dei tarli. Un consiglio: per massimizzare il risultato, meglio esporre il mobile “imbustato” sotto la luce del sole e, a trattamento concluso, coprire tutti i forellini con la cera per mobili.

    Tra gli alleati naturali per tenere alla larga i tarli da armadi e mobili, cassetti e scrivanie in legno ci sono la lavanda e l’eucalipto. Infatti, l’aroma profumatissimo di queste due piante risulta decisamente sgradito ai minuscoli infestatori del legno.

    SCOPRI COME VERNICIARE IL LEGNO