Come deumidificare casa senza comprare un deumidificatore: il sistema fai da te che funziona

Come deumidificare la casa senza comprare un deumidificatore? Le possibilità sono diverse e spaziano dall'utilizzo del sale a quello del riso, passando per le lampade di sale e altre idee. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcuni utili consigli e il sistema fai da te che funziona.

da , il

    Come deumidificare casa senza comprare un deumidificatore: il sistema fai da te che funziona

    Come deumidificare casa senza comprare un deumidificatore? Cercate il sistema fai da te che funziona per le tante stanze di casa? È possibile deumidificare l’aria senza l’utilizzo di un condizionatore? L’umidità in casa è un problema che interessa molte abitazioni e che affligge molte persone, che si chiedono se sia possibile deumidificare in modo naturale, risparmiando e rispettando l’ambiente. Come fare, quindi? Ecco alcune idee interessanti e preziosi e utili consigli su come poter deumidificare in maniera naturale una casa, con successo.

    Come creare un deumidificatore che funziona con il sale

    Sale

    Come creare un deumidificatore che funziona con il sale? Come combattere l’umidità con i rimedi naturali? Il sale rappresenta un assorbi-umidità fatto in casa efficace: un rimedio della nonna per deumidificare le stanze di casa è realizzare un deumidificatore fai da te con una bottiglia di plastica e del sale grosso. Come fare, quindi? Vi serviranno circa 150 grammi di sale per una stanza di 5 metri per 5: mettete il sale all’interno della bottiglia e lasciate riposare in frigorifero per 10 ore circa. Una volta che il tempo sufficiente sarà trascorso, il deumidificatore sarà pronto e non vi resterà che posizionarlo in una stanza della casa per trarne i benefici promessi. Quando il sale sarà bagnato, non dovrete fare altro che asciugarlo: riponetelo all’interno del forno a 50 gradi per 15 minuti; tale operazione con lo stesso sale potrà essere ripetuta per circa 5 volte totali. Lo stesso procedimento può essere effettuato con bacinelle o vaschette di plastica: la cosa importante è che i coperchi siano bucherellati per permettere all’umidità di essere assorbita dal sale.

    Come deumidificare con lo scolapasta

    Scolapasta

    Oltre a seguire dei piccoli accorgimenti per combattere la muffa e l’umidità, potete realizzare un altro deumidificatore fai da te utilizzando un semplice scolapasta, che dovrà essere posizionato sopra una ciotola e coperto con un telo da cucina sul quale andranno cosparsi circa 150 grammi di sale grosso.

    Come deumidificare con la lampada di sale

    Lampada di sale

    Se gli usi alternativi del sale non fanno al caso vostro, potete sempre acquistare una lampada di sale. Di cosa stiamo parlando? Sono delle lampade che hanno al loro interno del sale dell’Himalaya, hanno forma piramidale e, solitamente, emettono una luce di colore arancione. Come funzionano? Il sale al loro interno assorbirà l’umidità presente nell’ambiente. Ricordate, però, di non poggiarle direttamente sui mobili per evitare che questi ultimi si rovinino, ma su un supporto, preferibilmente in legno, che spesso è incluso nella confezione stessa. Queste lampade si trovano facilmente in commercio a prezzi contenuti.

    Come fare un deumidificatore fai da te con il riso

    Riso

    Allo stesso modo del sale, è possibile ricorrere al riso per creare un deumidificatore fai da te. Oltre all’umidità nelle pareti e nelle finestre di casa, il problema può riguardare anche gli armadi, a differenza di quanto pensino molti. Come fare, in questo caso? Sicuramente, l’armadio va collocato in una posizione strategica. Importante è, inoltre, far prendere aria agli armadi, per cui lasciate le ante aperte di tanto in tanto e svuotate l’armadio, in modo tale che l’umidità fuoriesca. Il riso può, comunque, essere di aiuto proprio come il sale: avvolgete, all’interno di una garza, 100 grammi di riso e chiudetela. Potete fare circa 5 pacchettini – da abbellire con dei nastrini colorati – in base alla grandezza dell’ambiente da deumidificare. Il consiglio è quello di cambiare il riso ogni due settimane circa.

    Acquistare un deumidificatore elettrico o utilizzare una ventola come deumidificatore fai da te

    Deumidificatore

    Se il deumidificatore fai da te non vi soddisfa, potete acquistarne uno elettrico: in vendita, sono presenti davvero tanti modelli, ma ricordate che non si tratta della scelta ottimale in termini economici e per quanto riguarda l’ambiente. Infine, potreste ricorrere ad una semplice ventola aspirante da utilizzare come deumidificatore fai da te per un’aria più sana, ad esempio in una stanza come il bagno.