Come creare un disinfettante naturale

da , il

    Come creare un disinfettante naturale

    Come creare un disinfettante naturale per la casa? La pulizia delle stanze di casa e degli accessori che possediamo è qualcosa di estremamente importante: l’igiene è, infatti, fondamentale per questioni di salute, ma anche per garantire una maggiore durata ai nostri oggetti. In vendita, esistono molti prodotti, ma questi contengono sostanze dannose sia per l’ambiente che per la nostra salute. Come fare, quindi? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per realizzare un disinfettante naturale fai da te.

    Creare un disinfettante naturale: l’aceto

    Come dire addio alla candeggina e a tutti quei prodotti in vendita tra gli scaffali dei supermercati? Per disinfettare la propria abitazione, è possibile ricorrere a dei rimedi naturali che permettano di eliminare i batteri con successo senza ricorrere a sostanze dannose. L’aceto, come sempre, può rappresentare una soluzione ideale per avere una casa pulita in modo ecologico: fa parte, infatti, di quei disinfettanti e antimuffa naturali utili per bloccare la prolificazione di batteri e germi eliminandoli, grazie al suo pH inadatto alla loro sopravvivenza. Come fare? Effettuate delle spugnature di aceto puro, applicandole sulle parti in cui la muffa e la sporcizia sono presenti e lasciate agire per alcune ore: noterete l’azione dell’aceto sin da subito. Oltre a ciò, l’aceto vanta un effetto anticalcare e disinfettante, a cui poter ricorrere per lucidare, disinfettare e igienizzare bagni, cucina, pavimenti, maniglie di porte e finestre, bucato, stoviglie, vetri, specchi e chi più ne ha più ne metta. Potete utilizzare l’aceto puro o diluirlo in acqua, nella quantità di un bicchiere di aceto e un bicchiere di acqua.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DELL’ACETO

    Creare un disinfettante naturale: gli oli essenziali

    Tra gli ingredienti adatti per i lavaggi e la pulizia della casa e non solo, ci sono anche gli oli essenziali: ad esempio, quello di timo bianco, di tea tree, di limone, di geranio, di bergamotto, di lavanda e di eucalipto. Un esempio di disinfettante naturale fai da te, dall’effetto antifungino e antibatterico, da utilizzare per le superfici lavabili di casa? Versate 500 millilitri di acqua distillata, 25 gocce di olio essenziale di tea tree e 25 gocce di olio essenziale di lavanda all’interno di un contenitore spray, che dovrà sempre essere agitato prima dell’uso. Per disinfettare i pavimenti piastrellati, potreste ricorrere a un litro d’acqua con poche gocce di olio essenziale di timo bianco da utilizzare con un panno. Gli oli essenziali di tea tree, eucalipto e lavanda sono, invece, adatti al bucato sia a mano che in lavatrice. In cucina e per la pulizia delle superfici lavabili degli elettrodomestici, dei mobiletti, di tavoli e sedie, potete creare un disinfettante naturale – da utilizzare con un panno in cotone e microfibra – con 200 millilitri di acqua, un cucchiaio di aceto, 3 gocce di olio essenziale di limone – quest’ultimo adatto anche per pentole e piatti – e 3 gocce di olio essenziale di geranio. Per quanto riguarda i sanitari, è possibile utilizzare alcune gocce di olio essenziale di timo bianco, lavanda ed eucalipto direttamente su una spugna umida. Gli oli essenziali sono, inoltre, utili per disinfettare e profumare le stanze, se inseriti in un diffusore per ambienti.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DEGLI OLI ESSENZIALI

    Creare un disinfettante naturale: il limone e il bicarbonato di sodio

    Infine, il succo di limone e il bicarbonato di sodio sono altri due disinfettanti naturali adatti per le pulizie ecologiche: si tratta di disinfettanti imbattibili, in grado di profumare, eliminare i batteri e rimuovere le macchie più difficili. Non dimenticate, ovviamente, dopo l’utilizzo di ogni metodo, di sciacquare con acqua e asciugare attentamente.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DEL LIMONE