Come creare un brillantante fai da te

da , il

    Come creare un brillantante fai da te

    Come creare un brillantante fai da te? In vendita, esistono numerosi detersivi e prodotti per la pulizia della casa, ma questi contengono spesso sostanze chimiche dannose per la salute e per l’ambiente: a questi sarebbe, quindi, opportuno preferire dei rimedi naturali altrettanto efficaci, oltre che economici. Esistono numerosi ingredienti facilmente reperibili, che possono rivelarsi utili in diversi ambiti domestici. Come fare, dunque, in questo caso? Ecco alcuni utili e preziosi consigli per creare un brillantante fai da te con successo.

    Brillantante fai da te: acido citrico, acqua distillata e oli essenziali

    Il primo ingrediente da reperire per realizzare un brillantante naturale per la lavastoviglie è l’acido citrico: si tratta di un ottimo alleato nelle pulizie ecologiche della casa e potete trovarlo in farmacia o su Internet, ma prestate attenzione che sia adatto all’utilizzo domestico. L’acido citrico è un composto che si trova naturalmente negli agrumi e che è possibile trovare in vendita in granuli o in polvere: procuratevene 150 grammi circa. Oltre all’acido citrico, vi serviranno un litro di acqua distillata e un olio essenziale a scelta: in quest’ultimo caso, potete scegliere la fragranza che preferite.

    SCOPRI GLI USI DELL’ACIDO CITRICO IN CASA

    Brillantante fai da te: preparazione e utilizzo

    Per realizzare un brillantante fai da te adatto per lavare piatti e stoviglie, come procedere? Per la preparazione di un prodotto anticalcare e disincrostante, non dovrete far altro che sciogliere 150 grammi circa di acido citrico nell’acqua distillata tiepida, all’interno di una ciotola di plastica, da versare, poi, all’interno di un contenitore: una volta fatto ciò, potrete utilizzare questo detergente come brillantante naturale fai da te nella lavastoviglie, ma anche come disincrostante da usare per la lavatrice e come anticalcare da applicare su rubinetteria e lavelli di casa per dar loro nuova luce e nuova vita. Ricordate che, per sciogliere l’acido citrico nell’acqua distillata, potete utilizzare una bacchetta; mentre, per trasferire facilmente la soluzione fai da te in un contenitore, potete ricorrere a un imbuto che vi possa essere di aiuto per travasare il brillantante e conservarlo. Per l’utilizzo in lavastoviglie, non dovrete far altro che versare una parte del liquido nell’apposita vaschetta per il brillantante, prima di procedere con il normale lavaggio. Infine, ricordate che il brillantante fai da te può essere conservato a lungo senza problemi.

    SCOPRI COME FARE L’ACQUA DISTILLATA IN CASA