Come comportarsi in caso di blackout

Come comportarsi in caso di blackout? Ecco alcuni utili accorgimenti per affrontare al meglio il problema, in attesa che la luce ritorni.

da , il

    Come comportarsi in caso di blackout? Soprattutto durante il periodo estivo, non sono rari gli episodi in cui viene a mancare la luce in casa. Fortunatamente, la mancanza di corrente elettrica è spesso solo un semplice disturbo e non una vera e propria emergenza: ciò, però, dipende dalla durata del blackout che, se lungo, può portare a serie conseguenze. I blackout possono avvenire con un preavviso di 24-48 ore da parte del fornitore di energia; in casi di interventi di manutenzione o senza preavviso, per diversi motivi. Cosa fare, quindi, in mancanza di luce? Ecco alcuni utili accorgimenti per affrontare al meglio il problema, in attesa che la luce ritorni.

    1. Capire il motivo

    Se vi trovate in casa, per prima cosa, cercate di capire il motivo e se si tratta di un solo caso isolato: se, ad esempio, la mancanza di luce interessa solo il vostro appartamento, il palazzo, il quartiere e via dicendo.

    2. Avere a portata di mano i numeri emergenza

    Non dimenticate di tenere sempre a portata di mano i numeri di telefono d’emergenza: quelli dell’ambulanza, dei vigili del fuoco, dei carabinieri e dell’azienda che fornisce il servizio elettrico. Ricordate, però, di contattarli solo in caso di necessità per non intasare, inutilmente, le linee.

    3. Fare attenzione alle fiamme

    Se accendete delle fiamme – come delle candele, ad esempio – evitate di farlo vicino a materiali infiammabili – come carta e legno, solo per citarne un paio – e controllate attentamente i bambini, se sono presenti. Meglio, quindi, tenere a portata di mano delle torce elettriche.

    4. Staccare l’alimentazione

    Non dimenticate di staccare l’alimentazione di televisori, computer, frigoriferi e tutti gli apparati elettronici, che potrebbero rovinarsi al momento della riattivazione del servizio.

    5. Controllare gli ascensori

    Se siete rimasti chiusi dentro l’ascensore, premete il tasto apposito e chiamate il numero di emergenza. Al ritorno della corrente elettrica, attendete un po’ prima di utilizzare nuovamente gli ascensori.

    6. Chiamare aiuto in presenza di malati

    Se in casa ci sono dei malati cronici, chiamate immediatamente i vigili del fuoco; soprattutto, se collegati a eventuali strumenti medicali che funzionano per merito della rete elettrica.

    7. Fare attenzione per strada

    Se vi trovate per strada o in automobile, fate molta attenzione ai semafori che potrebbero non funzionare o non essere sincronizzati.

    8. Avere un kit di pronto soccorso

    Infine, di fondamentale importanza, è essere in possesso di un kit di pronto soccorso in caso di emergenza, che contenga medicinali, garze e cerotti.