Come coltivare le patate: una guida utile

da , il

    Patate

    Come coltivare le patate – Siete in cerca di una guida utile per poter coltivare le patate? Le patate appartengono alla famiglia delle Solanaceae e sono originarie del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile, ma furono portate in Europa dagli spagnoli durante il XVI secolo, intorno al 1570. Questa pianta erbacea si adatta a climi differenti ed è amatissima, ormai, in tutto il mondo. Ma come si fa a coltivarla? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli su come poter coltivare le patate con successo, seguendo la nostra utile guida.

    Come coltivare le patate: coltivazione ed innaffiamento

    Coltivare le patate è un processo abbastanza semplice e soddisfacente al tempo stesso. Quando iniziare a coltivare le patate? La stagione migliore per coltivare le patate è quella invernale, ma si può proseguire il lavoro fino in Primavera. Come iniziare, dunque? Prima di tutto, assicuratevi che il terreno sia opportunamente fertilizzato e, successivamente, per coltivare le patate, dovrete interrare i tuberi: se tra le patate acquistate trovate dei germogli, interrate anche quelli perché ne nascerà una nuova pianta. Per aiutare la germogliazione, potreste decidere di tenere le patate al buio mentre, per quanto riguarda l’innaffiamento, le patate è meglio che siano innaffiate dalle 2 alle 3 volte al mese durante l’Autunno e l’Inverno e dalle 7 alle 10 volte, in Primavera ed Estate. Come regolarsi? Lo capirete dal terreno in quanto, quando sarà troppo asciutto, avrà bisogno di essere innaffiato. Potete, inoltre, coltivare le patate anche senza un orto. Come? In un vaso, in un sacco di juta, in un bidone o in una borsa della spesa che sia resistente ed impermeabile, che riempirete con del compost almeno fino a metà prima di interrare le patate che andranno, poi, coperte con altro compost ed innaffiate, oltre che aiutate a crescere con l’aggiunta di terriccio.

    SCOPRI GLI USI ALTERNATIVI DELLE PATATE

    Come coltivare le patate: raccolto e consigli

    Il raccolto per le patate avviene alla fine della stagione estiva e, cioè, quando la parte vegetativa della pianta sarà secca e le foglie ingialliranno. Per la coltivazione delle patate, ricordatevi di interrare i tuberi in filari che siano paralleli e distanziati, tra loro, da almeno 60-70 centimetri e lungo la fila con 20-30 centimetri almeno, per avere spazio a sufficienza per interventi futuri e per rendere più semplice il raccolto. Per effettuare i buchi in cui interrare i tuberi, potete aiutarvi con un punteruolo e creare una cavità profonda circa 12-14 centimetri. Siete pronti a dare sfogo al vostro pollice verde?