NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come coltivare la stella di Natale

Come coltivare la stella di Natale
    Come coltivare la stella di Natale

    Come coltivare la stella di Natale in casa? Che sia in vaso in balcone o in giardino, poco importa: l’Euphorbia Pulcherrima – questo è il nome scientifico di questa pianta ornamentale appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae – è sempre bellissima da vedere grazie al suo color rosso, in special modo durante il periodo natalizio. Originaria dell’America centrale e del Messico, la stella di Natale è una pianta molto amata e diffusa in Italia, nonché semplice da coltivare in vaso. Per chi ha animali in casa, però, occorre prestare il massimo dell’attenzione, in quanto le sue foglie e la sostanza lattiginosa contenuta tra rami e tronco sono velenose per cani, gatti e gli animali domestici in generale: è bene, dunque, esporre la pianta in stanze o su mobili non raggiungibili per i pelosi a quattro zampe. Come fare, dunque, per coltivare la stella di Natale? Ecco alcuni utili consigli sulla coltivazione della stella di Natale.

    Stella di Natale clima

    La stella di Natale necessita di temperature temperate – tendenti al fresco – che siano comprese tra i 10 e i 15 gradi centigradi: per questa ragione, durante la bella stagione, questa pianta può essere posizionata anche all’aperto – ma deve essere protetta dalla luce diretta del sole, oltre che dall’aria fredda e dalle gelate – oppure, può essere coltivata direttamente in giardino, se vivete in zone dal clima mite anche durante l’inverno e dalle temperature non troppo elevate in estate. Se coltivata in vaso, invece, in inverno, posizionatela in una stanza che non sia eccessivamente riscaldata e, comunque, non nei pressi di fonti di calore diretto come camini e termosifoni. Ricordiamo, inoltre, che decidendo la posizione della stella di Natale – come anticipato prima – è opportuno pensare all’eventuale presenza di animali: le sue foglie e la sostanza lattiginosa contenuta in essa sono velenose per cani, gatti e animali domestici in generale.

    Stella di Natale innaffiatura

    Una volta trovato il luogo in cui iniziare la coltivazione della stella di Natale, procuratevi un vaso sul cui fondo adagiare cocci e ghiaia e da riempire, poi, con del terreno leggero, sabbioso, drenante e che possa evitare, quindi, eventuali ristagni di acqua che potrebbero creare danni irreversibili alla pianta. Per quanto riguarda la concimazione, il terreno dovrà essere ben concimato: la pianta necessita, infatti, di una buona fertilizzazione da effettuare con del concime organico.

    Le innaffiature andranno effettuate solo quando il terreno sarà asciutto evitando, però, i ristagni d’acqua: generalmente, si tratta di una volta a settimana in inverno e circa ogni uno-due giorni durante l’estate.

    CONSIGLI PER INNAFFIARE IN MODO CORRETTO LE PIANTE

    Stella di Natale pianta

    Le stelle di Natale non producono semi, per cui per piantare una nuova pianta sarà necessario procedere con le talee. Come? Procurandosi un paio di guanti e dei coltelli o delle cesoie affilate, che possano eseguire dei tagli netti per limitare la fuoriuscita della sostanza lattiginosa irritante per la pelle. Il periodo ideale per le talee è quello che va dalla primavera all’estate. Prelevate gli apici dei rami privi di fiori; staccate le foglie nella parte bassa e tagliate a metà quelle nella parte superiore. Per fermare la fuoriuscita della sostanza lattiginosa, ricorrete a dell’acqua tiepida o calda e, successivamente, ponete la talea in un letto di sabbia e torba a una temperatura di circa 18 gradi, concimando e attendendo lo sviluppo dell’apparato radicale. Infine, il rinvaso dovrà essere effettuato in primavera.

    SCOPRI I FERTILIZZANTI NATURALI PER L’ORTO

    803

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Coltivare pianteHow ToNatale 2016Piante
    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci