Come coltivare la curcuma

Coltivare la curcuma in vaso a casa, in balcone o in giardino non è difficile come può sembrare: bastano, infatti, alcuni piccoli suggerimenti da seguire. Spezia dalle mille proprietà, la curcuma può essere utilizzata anche come pianta ornamentale. Dove comprare e piantare la curcuma? Scopriamo come coltivarla.

da , il

    Come coltivare la curcuma

    Come coltivare la curcuma in vaso a casa, in balcone o in giardino? La curcuma appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, che comprende ben 80 specie ad oggi conosciute e viene utilizzata a scopi officinali e alimentari. Spezia dalle mille proprietà, la curcuma è coltivabile anche in casa, dove può regalarci dei bellissimi fiori: può, infatti, essere utilizzata anche come pianta ornamentale. La curcuma, dal colore giallo, è nota come Zafferano delle Indie. Dove comprare e piantare la curcuma? Quali sono la temperatura e il clima ideale? Siete curiosi di saperne di più in merito e avere maggiori informazioni su come coltivarla con successo? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli sulla coltivazione della pianta della curcuma in casa.

    La pianta della curcuma

    Pianta della curcuma

    La curcuma è una pianta della famiglia delle Zingiberaceae, proveniente dallo Sri Lanka, dalle Filippine, dall’India e dal Vietnam.

    La curcuma è una pianta da avere in casa per molteplici ragioni. Conosciuta soprattutto come spezia da cucina e pianta officinale, la curcuma è utilizzata anche come pianta ornamentale – i suoi fiori colorati emanano un profumo delicato – come pigmento arancio-ocra per disegnare e tingere tessuti e per via delle sue proprietà curative: la curcuma è, infatti, una pianta dalla radice commestibile e un potente antinfiammatorio.

    Dove comprare il rizoma della curcuma

    Rizomi curcuma

    Dove comprare il rizoma della curcuma? Le soluzioni che riguardano l’acquisto di questa preziosa pianta sono molteplici: è, infatti, possibile trovare la pianta e il rizoma fresco della curcuma in vendita online o presso vivai, negozi etnici e biologici.

    Qual è il costo della curcuma? La radice fresca o rizoma ha un prezzo di circa 2 euro per 50 grammi.

    Come piantare la curcuma

    Piantare curcuma

    Come piantare il rizoma della curcuma? La curcuma – maggiormente nota come spezia – è ricavata dalla radice tuberosa della pianta, che viene polverizzata.

    Suggerimenti sulla coltivazione di questa pianta? Prima di tutto – come anticipato prima – cercate delle radici di curcuma da piantare presso dei negozi di prodotti biologici o, meglio ancora, una piantina di curcuma da poter curare immediatamente.

    Per coltivare la radice della curcuma, avrete bisogno di un terreno ricco, che sia rinforzato con del compost.

    La coltivazione potrà avvenire sia in vaso in casa, in balcone o in giardino.

    Come coltivare la curcuma in vaso

    Curcuma vaso

    Come coltivare la pianta di curcuma in vaso a casa? Le opzioni sono due e riguardano l’appartamento e il balcone, sebbene il procedimento sia abbastanza simile.

    Come coltivare la curcuma in appartamento

    Come coltivare la curcuma in appartamento? In Italia, la curcuma è ideale come pianta da appartamento, che può essere posizionata all’esterno dell’abitazione durante la stagione calda.Il vaso per la coltivazione dovrà essere di terracotta e abbastanza grande, tenendo comunque presente che il rinvaso dovrà essere effettuato ogni 2-3 anni.

    Il terreno dovrà essere di tipo soffice e leggermente acido: riempite il vaso con del terriccio, della sabbia e della torba per creare l’ambiente ideale alla crescita. Il rizoma fresco dovrà essere interrato, ma non completamente: dovrete, infatti, lasciare esposta all’aria la sua parte superiore.

    Non dimenticate di posizione la pianta di curcuma in un ambiente luminoso.

    Come coltivare la curcuma sul balcone

    Come coltivare la curcuma sul balcone? In casa, potrete tenerla al riparo dall’inverno ma, in estate, potrete spostarla all’esterno e, dunque, anche sul balcone.

    Ovviamente, vaso e terriccio seguono le stesse regole prima specificate.

    La posizione migliore per l’esposizione della pianta di curcuma è al sole: questa pianta ama, infatti, il caldo-umido e la sua temperatura ideale va dai 20 ai 35 gradi centigradi.

    La coltivazione della curcuma in giardino

    Curcuma giardino

    Come coltivare la pianta delle curcuma in giardino? La sua coltivazione all’esterno non è molto consigliata e ciò, per l’appunto, per via delle temperature invernali che la pianta difficilmente sopporta: l’ideale è, dunque, coltivare la pianta di curcuma in casa e spostarla, quando le temperature e il clima sono ideali, all’esterno.

    Se desiderate, ad ogni modo, procedere con la coltivazione della curcuma in giardino, ricordate di proteggerla adeguatamente in inverno e che il terreno dovrà essere ricco e ben drenato: questa pianta soffre particolarmente i ristagni d’acqua.

    Anche all’esterno, dovrete rinnovare il terriccio ogni 2-3 anni circa, aggiungendo del terreno leggermente acido per favorire la crescita della pianta.

    La temperatura e il clima ideale

    Curcuma clima

    La temperatura e il clima ideale della curcuma sono quelli estivi, come già detto precedentemente: la temperatura ideale è compresa, dunque, tra i 20 e i 35 gradi centigradi, mentre la curcuma non sopporta temperature al di sotto dei 12-15 gradi centigradi, alle quali difficilmente resiste.

    La posizione ideale per l’esposizione della pianta della curcuma è al sole, in una zona calda e umida.

    La cura della curcuma

    Curcuma cura spezia

    Come mantenere la pianta della curcuma? La sua cura dovrà includere l’aggiunta di un po’ di compost al terreno.

    La curcuma si può piantare durante tutto l’anno, anche se il miglior periodo resta la primavera per potersi sviluppare al meglio durante la bella stagione.

    La curcuma andrà raccolta quando la pianta sarà seccata – verso la fine dell’inverno – e prima che si formino nuovi germogli, nel periodo primaverile: non dovrete fare altro che estrarre il rizoma e separare la pianta dai nuovi germogli, che formeranno altre piante uguali.

    Quando avrete raccolto la radice di curcuma, questa dovrà essere lavata e lasciata essiccare in un luogo asciutto, ma anche ventilato, per circa 30 giorni: una volta fatto ciò, non vi resterà che ridurre la curcuma in polvere – grazie ad un robot da cucina – e conservarla in barattoli di vetro da tenere chiusi e al riparo da luce e calore.

    Non dimenticate di non potare mai la curcuma, neanche in inverno quando questa seccherà e sospenderà la fioritura.

    Quanta acqua serve per la pianta della curcuma

    Innaffiatura

    Quanta acqua serve per la pianta della curcuma? Come innaffiare? Ricordate che innaffiare in modo corretto le piante è di fondamentale importanza; ciò vale anche perla curcuma, soprattutto nei periodi più caldi, ma badate bene a non lasciare mai dei ristagni d’acqua, perché la radice potrebbe marcire: è, infatti, solo in estate che la pianta necessita di abbondanti annaffiature; mentre, in autunno e in inverno, queste sono molto meno necessarie.

    Se il clima è secco, vaporizzate semplicemente le foglie di tanto in tanto.

    Infine, un segreto sull’annaffiatura e la coltivazione della pianta della curcuma? Lasciate asciugare il terreno tra le diverse annaffiature, così eviterete il rischio di malattie e marcescenza alle radici.