Come coltivare l’avocado: una guida utile

da , il

    Avocado

    Come coltivare l’avocado – Siete in cerca di una guida utile sulla coltivazione di questa pianta in casa? L’ avocado è una specie da frutto appartenente alla famiglia delle Lauracee, originaria di una zona che va dal Messico fino alle coste dell’Oceano Pacifico, nell’America centrale: questa pianta è, infatti, adatta a climi tropicali o sub-tropicali con temperature non inferiori ai 4°C e, per questa ragione, si trova maggiormente in Paesi come il Messico, gli USA, l’Indonesia, la Colombia, il Brasile, il Cile, il Perù e l’Etiopia. Ma come si coltiva? Ecco alcuni semplici e preziosi consigli su come piantare e coltivare l’avocado, seguendo la nostra utile guida.

    Come coltivare l’avocado: coltivazione in vaso

    L’avocado, oltre ad essere un ottimo frutto ricco di vitamine e minerali, è anche adatto per la protezione dai raggi solari, vanta proprietà nutritive davvero eccellenti e rigenera la pelle. Come fare per avere una piantina di avocado in casa? Basta, semplicemente, avere il nocciolo del frutto: la coltivazione partendo dal seme è, infatti, la più semplice. Ripulite, quindi, il nocciolo dai residui della polpa e procuratevi 4 stuzzicadenti da inserire all’interno del seme – nella parte più tenera – in maniera perpendicolare tra loro e posizionandolo in un bicchiere pieno d’acqua, in modo tale che venga immerso solo per metà. Che fare, adesso? Posizionate il bicchiere in un posto illuminato ed aggiungete dell’acqua di tanto in tanto, dato che evaporerà. Spunteranno le radici dopo un mese circa e, successivamente, qualche germoglio. A questo punto, l’avocado sarà pronto per essere interrato: eliminate i 4 stuzzicadenti e, in un vasetto di plastica o in terracotta, riponete il seme con le radici ed il germoglio al calore e con del terriccio ben drenato, ma non in modo eccessivo. La piantina diverrà così un alberello che tutti vi invidieranno.

    SCOPRI COME COLTIVARE L’ANGURIA

    Come coltivare l’avocado: consigli

    Ricordate che il seme andrà interrato alla profondità di circa 6-8 centimetri; mentre la piantina andrà rinvasata ogni anno. Durante l’Inverno, cercate di riporre il vaso in un luogo caldo e soleggiato e, quando la pianta avrà raggiunto i 20-25 centimetri, tagliate la punta per poter favorire la crescita di altri rami. Siete pronti a gustarvi delle fresche insalate o la famosa salsa messicana “Guacamole”, risalente addirittura al tempo degli Atzechi? Non dimenticate che l’avocado è un frutto molto utilizzato anche per la bellezza e la cura della persona.