Come coltivare l’anguria: una guida utile

da , il

    Anguria

    Come coltivare l’anguria – Siete in cerca di una guida utile per coltivare le angurie in casa o in giardino? L’anguria – chiamata anche “cocomero” o “melone” – è una pianta che appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae e che proviene, originariamente, dall’Africa tropicale. Questo meraviglioso, fresco ed ottimo frutto ricco di acquapiù del 90 per cento – contiene sia la vitamina A che la vitamina C e si può gustare durante l’Estate, nel periodo che va da maggio a settembre. Desiderate fare scorpacciate di anguria e mangiarla ogni volta che ne avete voglia? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli su come coltivare l’anguria, seguendo la nostra utile guida.

    Come coltivare l’anguria: coltivazione in vaso

    Come si pianta l’anguria in vaso direttamente a casa, nel proprio balcone o terrazzo? L’anguria ha bisogno di terreni sciolti, che siano ricchi di sostanze organiche e con un pH tra 6 e 7. Dunque, come coltivare questa pianta? Prima di tutto, il vaso dovrà essere di almeno 40 litri con una profondità di circa 40 centimetri, poi dovrete aggiungere alla terra dei concimi con fosforo e potassio e del letame o dei composti organici che abbiano azoto. Come seminare? La semina dovrà avvenire quando, la notte, le temperature non scenderanno più sotto i 15°, essendo l’anguria una pianta tropicale che ama il caldo: sarebbe, infatti, opportuno cercare di mantenere la temperatura tra i 18° ed i 20°, magari aiutandovi con delle lampade neon o CFL se dentro casa. In ogni vaso, andranno due semi ed i primi frutti si avranno dopo circa 3-5 mesi dalla germinazione.

    SCOPRI I BENEFICI ED I VALORI NUTRIZIONALI DELL’ANGURIA

    Come coltivare l’anguria: coltivazione in giardino

    Avete la fortuna di avere un orto? Acquistate i semi delle classiche angurie che vediamo al supermercato o della particolare varietà che non supera gli 8 chilogrammi di peso, a seconda dello spazio a vostra disposizione: in quest’ultimo caso, infatti, le qualità Crimson – che va dai 4 ai 6 chilogrammi – o Sugar Baby – che arriva fino agli 8 chilogrammi – andranno benissimo. Successivamente, non vi resterà che fare germogliare i semi e piantarli nel terreno in tarda Primavera, in una zona che per almeno 14 ore al giorno sia alla luce del Sole e con una temperatura che non scenda mai sotto ai 15°, come detto precedentemente. Preparate il terriccio e delle buche profonde circa 25-30 centimetri, qualche settimana prima della semina; successivamente, innaffiate e concimate il terreno con del compost e, quando sarà il momento della semina, con del concime a base minerale. Se questo processo vi sembra troppo lungo, potete decidere di acquistare direttamente delle piccole piante di anguria.

    CONSIGLI PER COLTIVARE I GIRASOLI