Come coltivare il basilico in casa: consigli e regole da seguire

da , il

    Basilico

    Come coltivare il basilico in casa – Siete in cerca di consigli e di alcune regole da seguire per la coltivazione del basilico? Il basilico è una pianta erbacea annuale originaria dell’India, che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e che viene, normalmente, coltivata come pianta aromatica per essere impiegata in cucina. Quale idea migliore, quindi, se non quella di coltivare il basilico direttamente in casa propria? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli sulla coltivazione del basilico in casa.

    Come coltivare il basilico: coltivazione

    Come fare per coltivare il basilico in vaso, nel proprio balcone? La procedura da seguire non è difficile come può sembrare ma, anzi, abbastanza semplice: basta, infatti, seguire alcune regole e certi suggerimenti per poter ottenere dell’ottimo basilico fresco e profumato, con facilità. Prima di tutto, acquistate una bustina di semi di basilico, un cassonetto in legno o in plastica – ad esempio, come quello della frutta – del terriccio, dei vasi di terracotta forati sul fondo ed una bustina di sassolini piatti. Per quanto riguarda la semina, andrà fatta da marzo a maggio. Come? Prendete il cassonetto e disponete i sassolini sul fondo insieme a del terriccio; poi, pensate a disporre i semi in modo uniforme e a ricoprirli con dello strato di terra che sia alto circa 2 centimetri per, poi, inumidire il tutto utilizzando uno spruzzino. Successivamente, procuratevi un foglio di cellofan e ricoprite l’intero cassonetto, fermando il cellofan con un elastico grande. Infine, riponete il cassonetto in un luogo luminoso, ma che sia in ombra. Per circa 20 giorni, eliminate la condensa del cellofan ed inumidite la terra e ricoprite il tutto come in precedenza. Dopo una ventina di giorni circa, potrete rinvasare, estraendo le piantine e trapiantandole nei vasi di terracotta che andranno riempiti di terriccio. Una volta fatto ciò, procedete all’innaffiatura e lasciate i vasi al Sole, tenendo la terra umida. Dopo circa 30 giorni, potrete utilizzare il basilico a tavola, staccando le foglie insieme al picciolo.

    CONSIGLI PER COLTIVARE LA CURCUMA

    Come coltivare il basilico: consigli

    Ricordate, durante il procedimento del rinvaso, di lasciare attorno alle radici delle piantine un piccolo pannicolo di terra. Inoltre, tenete presente che è bene recidere, con una certa regolarità, i fiori e gli apici vegetativi, in modo tale che le piantine crescano più forti e rigogliose. Infine, consumate il basilico fresco, in quanto con la cottura perde le proprie proprietà aromatiche.

    SCOPRI COME COLTIVARE LO ZENZERO