Come coltivare i fichi: una guida utile

da , il

    Fichi

    Come coltivare i fichi – Siete in cerca di una guida utile per la coltivazione dei fichi? Il fico comune – Ficus Carica L. – è una pianta xerofila, adatta a climi subtropicali temperati ed appartenente alla famiglia delle Moraceae, che produce dei frutti buonissimi: i fichi. L’albero di fico ha origini nell’Asia occidentale, ma è stata introdotta nella zona mediterranea non si sa bene quando: sono, infatti, presenti coltivazioni di fico in frutteti ed orti di regioni italiane come la Sicilia, la Calabria, la Campania e la Puglia. Cosa fare, quindi? Ecco alcuni semplici e preziosi consigli per coltivare i fichi con successo, seguendo la nostra utile guida.

    Come coltivare i fichi: coltivazione

    Come piantare il fico in vaso o in giardino, a casa propria? Il terreno adatto ai fichi è di tipo non troppo argilloso ed umido e, date le sue radici molto profonde, questa pianta riesce a sopportare bene la siccità; mentre è difficile la sua sopravvivenza raggiunti i -10°C: per questa ragione, infatti, al Nord viene coltivato in vaso. Dunque, il clima preferito da questa pianta è quello estivo ed autunnale: non molto umido e caldo, in quanto la pioggia potrebbe rovinare i suoi frutti. Prima di tutto, scegliete la tipologia di fico – ne esistono diverse varietà ed andrà scelta in base al clima della zona – ed acquistate i semi di fico o un albero giovane da piantare. Inizialmente, è preferibile piantare gli alberi di fico in un vaso – così saranno facilmente spostabili in zone più calde – ma si può optare anche per i fichi all’aperto, se esistono le giuste condizioni per farlo: ottimo drenaggio e poca ombra. La messa a dimora dovrà avvenire a metà Primavera: aggiungete del concime, dopo aver preparato una buca che lasci la base del tronco coperta da circa 5 centimetri di terra compatta. L’innaffiatura andrà effettuata abbondantemente per qualche giorno e, successivamente, circa una o due volte a settimana. Per quanto riguarda la potatura, andrà fatta durante l’Estate, dal secondo anno in poi e solo se serve realmente, in quanto questo albero non necessita di questa operazione. Occorreranno, poi, circa due anni per la produzione dei frutti, che matureranno tra la fine dell’Estate e l’inizio dell’Autunno e che andranno raccolti delicatamente solo quando saranno maturi.

    CONSIGLI PER FARE DEI FICHI SECCHI RIPIENI

    Come coltivare i fichi: consigli

    Ricordate sempre di avere cura del suolo, sradicando le erbacce e concimando ogni 4 o 5 settimane circa: il compost attorno al tronco aiuterà a mantenere il giusto livello di umidità, durante l’Estate e proteggerà dal freddo, durante l’Inverno. Inoltre, i frutti maturi andranno raccolti immediatamente per evitare che degli insetti ne vengano attratti. Evitate dei concimi ad alto contenuto di azoto e coltivate i fichi nei pressi di un muro che sia esposto a Sud, per proteggerli dal freddo. Infine, non dimenticate mai di utilizzare dei guanti quando raccogliete o potate, in quanto la linfa prodotta dal tronco è irritante per la pelle.

    SCOPRI COME FARE DEI FICHI CARAMELLATI