Come coltivare erbe aromatiche in casa

da , il

    come coltivare erbe aromatiche casa

    Le erbe aromatiche sono un accessorio irrinunciabile per tutte le donne che in cucina si dilettano nella creazione di piatti saporiti, magari un po’ esotici, dall’aroma intenso.

    Non serve viaggiare ai confini del mondo per procurarsi queste delizie della natura, perché è possibile coltivarle comodamente tra le mura domestiche. Come? Segui i miei consigli!

    Come organizzare l’angolo delle erbe aromatiche

    Prima di iniziare a bomba con le spese folli di semi e semini, dovrai organizzare attentamente lo spazio da dedicare a questo nuovo passatempo: sia che tu decida di coltivarle sul balcone, sul giardino o in un vivaio, l’importante è che tu disponga dello spazio necessario per far crescere le tue erbe. Tieni presente che la maggior parte di esse sono perenni, resistono dunque per molti anni, e sono tipicamente mediterranee, crescono perciò in condizioni atmosferiche tipiche del meriodione, dove il sole e il clima secco la fanno da padroni. Attenzione se hai scelto il basilico! Dal momento che ha bisogno di molta acqua per sopravvivere, dovrai dedicargli un vaso molto capiente e innaffiarlo con maggiore frequenza. Un vaso molto grande andrà scelto anche per il rosmarino, il cui arbusto diventa sempre più largo. Possono invece essere accoppiate salvia e timo.

    Le strade da percorrere per iniziare a coltivare queste erbe sono due: acquistare i semi oppure piccole piantine all’inizio della crescita. Nel primo caso, dovrai procurarti dei piccoli vasetti, forati alla base, riempirli per ¾ di compost, innaffiarli a dovere così da non far spostare i semi. Poi dovrai collocare i vasetti su dei sottovasi per raccogliere l’acqua in eccesso.

    Una volta piantati, innaffia regolarmente i semi, ma senza esagerare. A seconda del tipo di erba, la crescita delle prime foglie può avvenire tra i dieci ed i venti giorni. Dopo un mese, otterrai delle piccole piantine che, a seconda dal tipo di erba o della crescita, dovrai iniziare a trapiantare in vasi più grandi oppure nell’orto. Quando lo farai, stai attenta a non rompere le radici e ad essere molto veloce nel rinvasare le piantine e coprirle con altra terra.

    Erbe aromatiche: quali coltivare

    Ecco qualche consiglio utile per coltivare le erbe aromatiche direttamente in casa:

    La salvia può essere coltivata in giardino in estate e poi trasferita in un vaso e trasportata in casa durante la stagione fredda, così come il prezzemolo, l’erba cipollina e la maggiorana. Inoltre, è possibile che la salvia venga attaccata da un fungo, chiamato oidio, che ha il potere di seccarne le foglie. Per evitare questo inconveniente, cerca di posizionarla nell luogo più esposto che hai, sia al sole che all’aria, proprio per impedire il ristagno di aria e umidità che favorirebbe la crescita del fungo. La menta, invece, durante l’inverno dovrà essere tenuta in casa perché soffre particolarmente il freddo. Il basilico è una pianta annuale che predilige il sole, ma non il clima eccessivamente torrido. Dovrai inoltre ricordarti di annaffiarlo con regolarità perché necessita di un terreno sempre umido. Le sommità, una volta fiorite, sarebbero da recidere con le forbici, per far sì che le foglie continuino a formarsi.