Come allontanare i topi con metodi naturali: i repellenti fai da te

Sono tanti i repellenti fai da te e i metodi naturali da poter utilizzare per allontanare i topi da casa e dal giardino. Cosa dà fastidio e cosa odiano i topi? Ammoniaca, ultrasuoni, spray naturali e altro ancora, senza necessità di usare trappole e veleni. Ecco alcune idee interessanti e preziosi consigli in merito.

da , il

    Come allontanare i topi con metodi naturali: i repellenti fai da te

    Come allontanare i topi da casa e dal giardino con metodi naturali? I repellenti fai da te da poter usare contro questi simpatici roditori sono diversi. Se cercate dei rimedi naturali per poter allontanare i topi senza ucciderli, rispettando loro e l’ambiente, siete nel posto giusto. Cosa dà fastidio e cosa odiano i topi? Spesso, si utilizzano metodi brutali e pericolosi anche per bambini e animali domestici, solo perché non si ha la pazienza di cercare delle valide alternative che non danneggino nessuno, ambiente compreso. Logicamente, per motivi di igiene e salute, non è prudente fare prolificare i topi nei pressi della propria abitazione, sebbene anch’essi siano utili all’ecosistema, come ogni forma di vita. Dunque, come fare per allontanarli, rispettandoli? È possibile ricorrere all’ammoniaca, agli ultrasuoni, ad un repellente spray naturale e ad altro, senza usare trappole e veleni. Ecco alcune idee fai da te interessanti e preziosi consigli su come allontanare i topi, grazie a dei rimedi del tutto naturali.

    Come allontanare i topi da casa

    Per allontanare i topi senza l’utilizzo di veleni – metodo cruento e pericoloso anche per gli altri animali e per l’ambiente – cosa fare? Il primo consiglio vecchio come il mondo è quello – se ne avete la possibilità – di adottare un gatto: anche la semplice lettiera usata, infatti, terrà i topi a debita distanza. Se questo non vi è possibile o non è abbastanza, potete trattare la zona interessata con dell’olio da cucina, che sarà stato lasciato in infusione per diversi giorni con dell’aglio e peperoncino in quantità abbondanti: il risultato sarà, poi, un repellente per topi spray, che andrà spruzzato sulle superfici in questione.

    Come altro allontanare i topi da casa?I topi non amano l’odore della menta, per cui potreste ricorrere alle foglie di questa pianta o al suo olio essenziale da piazzare nei punti di accesso alla casa, nelle dispense e in cantina: ad esempio, potreste versare dell’olio essenziale su alcuni batuffoli di cotone imbevuti di olio essenziale alla menta piperita e posizionarli dove preferite. Cosa dà, poi, fastidio ai topi? Anche l’olio essenziale di eucalipto – come l’olio essenziale di menta – è da considerarsi un utile deterrente naturale contro i topi: versate alcune gocce su del cotone e lasciatelo nelle zone da proteggere. Ricordate di sostituire i batuffoli ogni 3 settimane circa.

    Come allontanare i topi dal giardino

    La menta può essere coltivata come piantina da collocare sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. Come allontanare i topi dal giardino, quindi? Le piantine di menta possono essere utili grazie al loro odore intenso che disturba i roditori. Allo stesso modo, potreste ricorrere a delle piante di ruta (Ruta Graveolens) o di alloro (Laurus Nobilis) da acquistare già come piantine o da coltivare partendo dai semi: si tratta, infatti, di ottimi repellenti naturali per tenere alla larga i roditori, che non ne sopportano gli odori.

    Cosa odiano ancora i topi? Come le tarme, anche i topi mal sopportano l’odore della canfora: potete utilizzarla, dunque, all’esterno, ma anche in cantina o in garage, facendo estrema attenzione perché va tenuta lontana dalla portata di bambini e animali.

    Inoltre, potreste allontanare i topi con apparecchi ad ultrasuoni: si tratta di aggeggi specifici che emettono delle vibrazioni nel terreno, ogni tot secondi e che persuaderanno eventuali topi dal soggiornare in zona: ne esistono di vari tipi, fra cui ad energia solare.

    Contro i topi è, inoltre, utile anche l’ammoniaca, il cui odore è altrettanto fastidioso per questi roditori: gli usi alternativi dell’ammoniaca sono diversi e potreste preparare, dunque, delle ciotole piene di questa sostanza da sistemare lungo il perimetro di garage e cantine da proteggere. Ricordate, ovviamente, che si tratta di un metodo assolutamente da evitare in presenza di animali e bambini.

    Come allontanare i topi senza usare trappole e veleni

    Sembrerà scontato, ma ricordate di non tenere mai avanzi di cibo in casa o in giardino, che possano attrarre i roditori: il primo passo per allontanare i topi senza usare trappole e veleni è, infatti, la prevenzione, per cui dedicatevi alla pulizia approfondita della casa e chiudete, ermeticamente, in contenitori sigillati, eventuali avanzi di cibo. Non dimenticate, inoltre, di tenere ben chiusi i bidoni della spazzatura.

    Tra i i rimedi naturali contro i topi, anche la lana d’acciaio da acquistare presso il ferramenta: potete, infatti, utilizzarla per sigillare e bloccare eventuali ingressi come porte, finestre e pareti della casa, in quanto si tratta di un materiale duraturo e resistente che i topi non riescono a rosicchiare.

    Consigli e informazioni sui topi

    Ricordate che i topi trasportano spesso pulci, zecche e simili dunque, se li uccidete con trappole o veleni, i parassiti cercheranno un nuovo ospite nelle vicinanze. Tenete a mente anche che un animale domestico che mangia un topo avvelenato può, a sua volta, morire, per cui – per queste ragioni e per molte altre – la soluzione migliore è quella di allontanarli pacificamente, evitando loro una morte terribile e senza contaminare l’ambiente.

    Di qualche anno fa, infine, è la notizia del progetto messo a punto dalla Metropolitan Transportation Authority di New York per mettere fine al problema della diffusione dei topi nella Grande Mela, che hanno imparato ad evitare esche e veleni: nella Big Apple, stanno sperimentando, infatti, un’esca prelibata che non mira affatto ad uccidere i roditori, ma ad accelerare un processo naturale come quello della menopausa, in modo da controllare e diminuire le nascite, rispettando questa specie che ha, comunque, un ruolo importante nell’ecosistema.

    Dolcetto o scherzetto?