Coltivazione del pesco: una guida utile

da , il

    Pesche

    Coltivazione del pesco – Siete alla ricerca di una guida utile per poter procedere con la coltivazione del pesco? L’Estate è arrivata e con lei anche la voglia di frutta tipicamente estiva, in grado di rinfrescare e rendere più piacevoli le nostre afose e calde giornate: uno di questi frutti è la pesca. Il pesco – Prunus Persica – è un albero proveniente dalla Cina, dov’è considerato simbolo di immortalità. Oggi, questo albero si trova in molte parti del mondo – a Roma, giunse nel I secolo d.C. – ed i suoi frutti sono molto amati, soprattutto durante la bella stagione. Come fare, però, per poterlo coltivare? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli per poter coltivare il pesco con successo, seguendo la nostra utile guida.

    Coltivazione del pesco: come coltivarlo in giardino

    Chi non ama le pesche? Gustose, fresche e dolci, sono ciò che ci vuole contro il caldo estivo. Avete un giardino? Allora, non potete dire di no ad un pesco: bellissimo albero, dai fiori profumati e produttore di queste delizie chiamate “pesche”. La coltivazione del pesco non richiede delle cure particolari: basta, infatti, riporre la pianta in un terreno ampio, ben nutrito e drenato, in modo tale che possa svilupparsi sia in altezza che in lunghezza con le radici. Una volta che avrete capito dove poter piantare l’albero di pesco, scavate una buca profonda abbastanza per le radici: prima di riporre la pianta all’interno della buca, dissodate il fondo utilizzando una vanga o una zappa. Successivamente, poggiate le radici e versate del terriccio fertile, oltre ad uno strato di concime seguito da un altro strato di terriccio.

    SCOPRI COME COLTIVARE LE MELANZANE

    Coltivazione del pesco: consigli

    Per quanto riguarda il clima, occorre stare molto attenti ai picchi di caldo e di freddo, in quanto entrambi possono compromettere lo stato di salute dell’albero ed il suo sviluppo: il pesco andrebbe, infatti, coltivato in una zona dal clima mite. Infine, ricordate che l’albero di pesco andrà innaffiato al tramonto e regolarmente, se si desidera una buona crescita e, in special modo, durante la fioritura e l’allegagione. Ricordate di piantare il pesco in pieno Sole ed in una zona ventilata; mentre la messa a dimora dovrebbe aver luogo all’inizio dell’Inverno, in modo tale che le radici siano pronte per la Primavera. Le potature andranno effettuate abbastanza spesso, almeno nei primi 2-3 anni, proprio per permettere un mantenimento ottimale dell’albero e dei buoni frutti.

    SCOPRI COME COLTIVARE I POMODORI