Coltivare la begonia, come prendersi cura di questo fiore profumato e colorato

da , il

    Coltivare la begonia, come prendersi cura di questo fiore profumato e colorato

    Come prendersi cura e coltivare la begonia? Si tratta di un fiore profumato e colorato, che può essere coltivato in casa sia in vaso in balcone che in piena terra in giardino: della Begonia L. esistono molte varietà diverse – la famiglia comprende più di 900 specie, quasi tutte di origine tropicale e di grandezze e colori diversi – che necessitano di cure simili. Le begonie sono dei fiori particolarmente diffusi e amati in tutto il mondo, in special modo perché si tratta di una pianta perenne adatta come ornamento: questa è originaria del Brasile, ma l’evoluzione ha portato la begonia ad adattarsi anche a climi più rigidi. La coltivazione delle begonie non è difficile come può sembrare. Come fare, quindi? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli sulla coltivazione della begonia.

    Come coltivare le begonie in vaso

    La coltivazione in vaso delle begonie dipende, principalmente, dalla tipologia scelta, ma quelle in tubero sono generalmente le più diffuse: raramente si ricorre, infatti, ai semi e, più frequentemente, al rinvaso di germogli e piantine, che è possibile acquistare presso qualsiasi negozio di botanica. Sul fondo del vaso – che dovrà essere alto almeno 15-30 centimetri – andranno riposti degli strati di cocci e di ghiaia – in modo tale che facilitino il deflusso dell’acqua – da ricoprire, successivamente, con del terriccio morbido e concimato: a tal proposito, è possibile ricorrere a dei fertilizzanti vegetali come il compost. Importante è ricordare che il terriccio dovrà restare sempre umido, ma mai troppo bagnato o con ristagni di acqua. La piantina andrà inserita all’interno di uno spazio appositamente creato e al quale sarà aggiunto altro terriccio da compattare per garantire una giusta resistenza.

    SCOPRI COME CREARE DEL CONCIME ORGANICO

    Come coltivare le begonie in giardino

    La coltivazione delle begonie in giardino è simile a quella in vaso. Sarà opportuno riporre la pianta al sole con una media ombreggiatura. Le stagioni più adatte per iniziare i lavori riguardanti la begonia sono la primavera e l’autunno; mentre, per quanto riguarda la fioritura, questa avverrà nei mesi che vanno da aprile fino ad ottobre. In ogni caso, la begonia necessiterà di alcuni lavori di manutenzione: la potatura e la rimozione delle foglie secche sono tra questi. Le annaffiature, inoltre, dovranno essere frequenti, ma non abbondanti: tendenzialmente, la necessità di acqua dipenderà dal clima e dalle circostanze.

    Come coltivare le begonie giganti

    Esistono, poi, le begonie giganti – il cui nome scientifico è Begonia Rex – appartenenti alla famiglia delle Begoniaceae e originarie dell’India. Anche questa varietà richiede una buona esposizione alla luce, ma evitando i raggi diretti del sole: durante l’estate, è possibile lasciarla all’aperto, purché si trovi in un punto all’ombra. Anche la begonia gigante ha bisogno di un terriccio che sia ricco di nutrienti e di un vaso non eccessivamente grande: potrete aggiungere torba e sabbia sopra uno strato di ciottoli per facilitare il drenaggio dell’acqua. L’innaffiatura dovrà essere moderata e non dovrà mai avvenire direttamente sulle foglie.

    SCOPRI I FIORI DA COLTIVARE IN PRIMAVERA

    Come curare le begonie in inverno

    Cosa fare in inverno? Alle begonie andrà aggiunto uno strato di paglia o di foglie secche per proteggere le radici dal freddo. La pianta dovrà, inoltre, essere messa al riparo dalle correnti di aria fredda, in quanto questa non ama le temperature troppo basse: per questa ragione, nei mesi invernali, è preferibile entrare le begonie in casa. Infine, ricordatevi di eliminare le foglie secche e di ridurre la quantità di acqua.

    Dolcetto o scherzetto?