Colletto gioiello fai da te [FOTO]

da , il

    Ideali per impreziosire la più banale delle t-shirt, ma anche per dare un tocco di luce e di originalità al solito tubino nero nelle occasioni più speciali: i colletti gioiello, ricchi di dettagli e pietre preziose possono essere un progetto fai da te alla portata di tutti. Pochi ingredienti, un po’ di manualità e fantasia e il gioco è fatto. Ecco tutte le istruzioni utili per realizzare un colletto gioiello fai da te.

    L’occorrente

    Chiaramente il colletto. Ma quale? Per rendere il progetto fai da te ancora più economico e ricco di soddisfazioni, il consiglio è di utilizzare il colletto di una vecchia camicia. Chi non ha ancora nell’armadio una camicia troppo corta (o troppo stretta, soprattutto sui fianchi) o rovinata che può essere tagliata senza pietà per ricavarne i colletti?

    Scelta la camicia da sacrificare, non resta che trovare pietre, gemme e decorazioni a piacere per imbellettare il colletto e renderlo un vero e proprio gioiello da sfoggiare al collo con orgoglio. Allo scopo, possono essere l’ideale vecchi bottoni gioiello, ma anche strass, perline, gemme, pailettes grandi e pietruzze di ogni tipo.

    Gli ingredienti principali sono stati stabiliti. Ora tocca agli strumenti del mestiere: allo scopo meglio armarsi di ago e filo, forbici e colla a caldo.

    Come fare

    La prima cosa da fare è tagliare la camicia, cercando di seguire le cuciture del colletto e facendo un taglio il più possibile dritto e regolare. Ricavata la base, non resta che creare il colletto gioiello a colpi di pietre e pietruzze, gemme e perle che, a seconda della conformazione e della predisposizione (se hanno buchi o fori per infilare il filo o meno) vanno cuciti sul colletto o incollati, armandosi della pistola della colla a caldo.

    Rifinite le cuciture, fatti asciugare tutti gli elementi incollati con la colla, il colletto gioiello è pronto da sfoggiare.

    Un consiglio di stile

    Per evitare che il colletto gioiello più che un progetto fai da te da mostrare con orgoglio diventi un tentativo fallito da nascondere con disgusto o, peggio, un’accozzaglia di elementi senza senso simbolo di pessimo gusto, meglio selezionare i colori con attenzione e dosare le decorazioni con cautela.

    Se, per esempio, il colletto è già lavorato o il tessuto è fantasia, meglio scegliere gemme in gradazione cromatica e non esagerare con le quantità. Quando, invece, i colletti sono bianchi o neri, ci si può sbizzarrire un po’ di più, ma sempre senza eccessi: meglio avere un’idea di disegno in mente e, se necessario, prima di cucire o incollare, tracciare qualche punto di riferimento con la matita.