Christmas crackers: come si fanno e cosa sono

I christmas crackers sono una tradizione natalizia inglese che risale all'Ottocento. Si tratta di piccoli pacchetti regalo che vengono sistemati sulla tavola natalizia e che, quando vengono aperti, fanno crack: contengono doni, bigliettini o dolcetti. Vediamo come realizzarli in casa.

da , il

    Avete mai sentito parlare dei christmas crackers? Sono una delle tradizioni natalizie inglesi più diffuse in tutto il mondo anglosassone e sono una decorazione immancabile sulle tavole natalizie americane, inglesi e australiane. Si tratta di pacchettini che racchiudono una sorpresa, un bigliettino o un dolcetto natalizio ed hanno la particolarità di fare “crack” quando vengono aperti e da questo deriva proprio il loro nome. I christmas crackers in Italia non sono ancora molto diffusi ma si tratta di una tradizione molto divertente, potete usarli come segnaposto oppure appenderli al vostro albero di Natale. Potete acquistarli online o divertirvi a realizzare dei christmas crackers fatti in casa, magari insieme ai vostri bambini. Vediamo allora che cosa sono esattamente i christmas crackers, la loro storia e come farli.

    Christmas crackers cosa sono

    Esistono tantissimi tipi di christmas crackers e, se li realizzate in casa, potrete dargli il vostro stile e riempirli con regalini che abbiano un significato particolare per ognuno dei vostri ospiti. Si presentano come delle caramelle ma sono dei veri e propri pacchetti regalo che potete utilizzare come segnaposto sulla tavola di Natale e funzionano così: due persone tengono le due estremità della caramella e tirano; a quel punto il pacchetto dovrebbe emettere il classico “crack” e rivelare il suo contenuto; in alcuni casi il regalo resta alla persona che ha la parte più grande del pacchetto ma solitamente ognuno ha il suo cracker e tutti vengono aiutati a scoppiare i pacchettini dalla persona che hanno vicina a tavola.

    Tradizionalmente, si usava inserire all’interno dei christmas crackers una coroncina di carta, un cappellino, un biglietto o anche un gadget divertente, ma oggi ci si può davvero sbizzarrire e scegliere pensierini e dolcetti in totale libertà. Siccome non si tratta di una tradizione natalizia tipica delle nostre parti, non esiste una traduzione italiana per i christmas crackers, anche se in alcuni cartoni animati vengono ribattezzati “paccotti col botto” o “biscottini”. Vediamo da dove arriva la tradizione di questi regalini scoppiettanti.

    La tradizione natalizia dei Christmas Crackers

    Siamo nell’Ottocento e Tom Smith, un pasticcere inglese, scoprì a Parigi, nel 1840, i famosi bon bon; decise di produrre a Londra questi deliziosi dolcetti, che venivano poi avvolti in carta colorata, ed ebbe un enorme successo. Così Tom cominciò ad arricchire i suoi bon bon con particolari sempre nuovi: visto che i dolcetti erano particolarmente graditi ai giovani innamorati, decise di inserire all’interno un bigliettino con una frase d’amore. L’idea del botto pare gli sia venuta mentre se ne stava tranquillamente in poltrona a godere del caldo del suo camino: fu, infatti. lo scoppiettio della legna a ispirarlo e decise di riprodurre il suono “crack” anche all’apertura dei suoi dolcetti. Tom Smith fece diversi tentativi e alla fine riuscì nel suo intento inserendo all’interno di ogni pacchettino una striscia di salnitro che, una volta strappata, faceva un piccolo botto.

    Per fare spazio a questo meccanismo, il pasticciere dovette allungare i suoi bon bon, che comunque mantennero la forma di una grande caramella. Dopo poco tempo, il dolcetto all’interno dei pacchettini fu sostituito da piccoli doni e fu coniato il nome di christmas crackers. Si tratta di una tradizione natalizia particolarmente cara soprattutto agli inglesi, tanto che a Londra, in Finsbury Square, è presente una fontana commemorativa dedicata proprio a Tom Smith e alla sua famiglia.

    Christmas crackers: come si fanno

    Vediamo come possiamo realizzare degli splendidi e coloratissimi christmas crackers in casa e senza troppe difficoltà. Ecco quello che vi servirà:

    • Rotoli di scottex
    • Fogli di carta da regalo natalizi
    • Nastro per pacchi
    • Qualcosa da mettere all’interno
    • Matita, trincetto e forbici
    • Crackers snap per fare il botto

    Potete realizzare i christmas crackers con o senza botto: se volete ottenere il classico scoppiettio, dovete per forza acquistare una confezione di crackers snap, ossia delle striscioline che producono il famoso “crack” quando vengono tirate; le trovate nei negozi specializzati in articoli per le feste oppure online.

    Cominciamo dividendo il rotolo di scottex in tre parti, una più lunga centrale e due laterali della stessa misura. Ora stendete il foglio di carta da regalo su un tavolo incollate i tre rotoli sul foglio, lasciando una distanza tra l’uno e l’altro pari almeno al diametro del tubo. Arrotolate la carta regalo intorno al tubo e fermatela con un pezzetto di scotch. Facendo molta attenzione affinché non si rompa, stringete delicatamente la carta tra un rotolo e l’altro e fermatela con del nastro colorato; è il momento di inserire la sorpresa all’interno del rotolo, per poi chiudere anche l’altro lato con del nastro. Il vostro christmas cracker è pronto!

    Potete a questo punto sistemarli in tavola aggiungendo il nome della persona a cui li volete regalare e, a fine pranzo, aprirli tutti insieme e divertirvi a scoprire le sorprese. In alternativa, sono molto carini da appendere all’albero di Natale oppure potete realizzarne 24 per uno calendario dell’avvento scoppiettante.

    Non vi resta che provare a realizzarli e fare vostra questa meravigliosa tradizione natalizia inglese!