Cartamodelli per gonne lunghe fai da te [FOTO]

da , il

    Cartamodelli per realizzare splendide gonne lunghe fai da te, un must have per questa stagione, la primavera, e per le prossima, l’estate, come vuole la moda. Che siano gonne ampie, a ruota, svasate, con delle pieghe appena accennate o con un movimento ricco di plissettature poco importa, l’importante è provare a creare una gonna lunga fai da te, partendo da un cartamodello già pronto, da un’idea ben precisa o da un modello famoso visto sulle passerelle più prestigiose.

    Per realizzare una gonna lunga fai da te, a ruota o fluida, svasata o dalla linea pulita e rigorosa, è necessario essere in grado di maneggiare i tessuti, ma soprattutto la macchina da cucire o, alla peggio (con un impegno in termini di tempo e di precisione ben più complesso) ago e filo. Saper cucire, quindi, ma anche saper scegliere la stoffa giusta e il modello migliore.

    La gonna lunga fai da te per tutti

    Gonna lunga fai da te

    Un esempio facile facile, alla portata anche delle sarte, o aspiranti tali, meno esperte. La gonna lunga con l’elastico in vita realizzata con morbido tessuto in viscosa o poliestere, economico e versatile. Semplice da riprodurre soprattutto perché non implica aperture, spacchi, cuciture strane, bottoni o cerniere, pieghe, tagli o sbiechi di nessun genere. In questo caso il cartamodello prevede due pannelli di tessuto di forma rettangolare (le misure vanno prese in base alla vita della destinataria della gonna e alla sua altezza, contando che la stoffa, sulla cintura di elastico deve arricciarsi, per garantire un bel movimento fluido) o, in alternativa, se la pezza di stoffa si scelta lo consente, in base all’altezza, un solo pannello rettangolare da piegare in due parti uguali.

    Nel caso dei due pannelli, oltre all’orlo da fare a una sola estremità del tessuto, sarà necessario realizzare due cuciture laterali per unire i pannelli. Nel caso di un solo pezzo di stoffa, la cucitura necessaria sarà solo una. Pronta la struttura base della gonna, non resta che preparare la cintura, cioè inserire l’elastico nell’estremità non rifinita con l’orlo. Allo scopo basta incorporare l’elastico (deve avere una lunghezza inferiore rispetto al tessuto per rendere possibile l’arricciatura in vita) nel tessuto, fissando poi il tutto con una cucitura.

    Una variazione sul tema, che consente di allargare e stringere la gonna lunga in vita, prevede, invece dell’elastico, l’inserimento nel tessuto di un nastro (o di una striscia dello stesso tessuto opportunamente rifinita con gli orli) che consente di realizzare una coulisse.

    SCOPRI LE GONNE LUNGHE PIU’ CHIC