Carnevale di Venezia: la storia, le maschere e il programma [FOTO]

da , il

    Il Carnevale di Venezia – La storia, le maschere ed il programma del Carnevale di Venezia 2014? Conosciuto in tutto il mondo come uno dei carnevali più belli esistenti, il Carnevale di Venezia è, senza alcun dubbio, forse quello più ricco di storia: le sue origini risalgono, infatti, al 1094 quando se ne trovò la prima testimonianza in un documento del Doge Vitale Falier, politico italiano dell’epoca che racconta di divertimenti pubblici nominandolo, appunto, “Carnevale”. A breve, partirà la nuova edizione del Carnevale di Venezia. I dettagli? Continuate a leggere.

    La storia

    Le origini del Carnevale di Venezia sono antichissime e sono datate, come detto prima, 1094 – anno a cui risalgono le prime testimonianze in merito – anche se il primo documento ufficiale in cui si dichiara il Carnevale di Venezia festa pubblica risale al 1296. Le oligarchie veneziane decisero di istituire il Carnevale per concedere alla popolazione – soprattutto, alla fetta più umile per calmare i malumori – un arco di tempo dedicato ai festeggiamenti, al divertimento, alla musica ed al ballo, nascondendo la propria identità dietro a delle maschere e a dei costumi colorati. All’epoca, i festeggiamenti iniziavano il 26 dicembre e duravano fino al Mercoledì delle Ceneri, durando circa sei settimane. Fu, poi, nel XVIII secolo che il Carnevale di Venezia fu conosciuto ed apprezzato in tutta Europa, divenendo un’attrazione turistica internazionale. Durante l’occupazione francese di Napoleone, nel 1797, i festeggiamenti del Carnevale subirono un arresto: è stato, infatti, solo nel 1979, che la tradizione del Carnevale di Venezia è risorta, tornando sulle scene come una grande manifestazione della città di Venezia.

    SCOPRI COME REALIZZARE DEI FESTONI DI CARNEVALE FAI DA TE

    Le maschere

    Grazie alle maschere e ai costumi per i festeggiamenti, ogni persona era uguale all’altra ed ognuno poteva tenere i comportamenti che voleva rendendo, di fatto, la festività un’occasione per scappare anche dai propri problemi. Ancora oggi, il travestimento è l’essenza del Carnevale e fu così che, a Venezia, nacque un vero e proprio commercio di costumi e maschere, oltre che scuole apposite per imparare la loro realizzazione. Tra le maschere più conosciute, vi è quella della Bauta – figura indossata sia da uomini che da donne – caratterizzata da una maschera bianca sotto un tricorno nero e con un mantello scuro, che permetteva di restare in anonimato e veniva utilizzata anche per corteggiare senza esporsi troppo.

    Le date ed il programma del 2014

    I festeggiamenti e gli spettacoli erano per tutta la città, specialmente in Piazza San Marco e si poteva assistere ad attrazioni di ogni tipo: musicisti, danzatori, acrobati, giocolieri e molto altro ancora. I festeggiamenti si svolgevano presso le case private, nei teatri o nei palazzi veneziani, dove avevano luogo feste sfarzose. Oggi, il Carnevale di Venezia è un evento turistico da non perdere, che attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo per vivere appieno le atmosfere di una tradizione ricca di storia, come poche altre. Quest’anno, il Carnevale di Venezia si tingerà di fiabesco per affrontare un tema importante come quello del rapporto tra l’essere umano e la natura: boschi, mari, monti, monti, valli e gli animali fantastici che abitano queste meravigliose realtà. I festeggiamenti avranno inizio il 14 febbraio e termineranno il 4 marzo: pattinaggio su ghiaccio, mostre, rassegne, concerti, proiezioni di film, conferenze, workshop teatrali, concorsi, visite guidate, spettacoli, feste in maschera, premiazioni e molto altro ancora. Voi siete pronti?

    SCOPRI COME CREARE VESTITI DI CARNEVALE PER RAGAZZA FAI DA TE