Capodanno 2010: lenticchie allo scoglio

da , il

    lenticchie scoglio

    Se siete tra coloro, come me, che non magiano lo zampone o il cotechino o se volete un’idea nuova per mangiare le lenticchie a Capodanno allora ecco una ricetta che fa per voi. Si tratta delle lenticchie allo scoglio. Un modo diverso per mangiare un piatto che fa parte della tradizione millenaria di queste feste. Le lenticchie portano bene e portano soldi, dicono. Guai a non mangiarne a Capodanno. Quindi non rinunciatevi ma cambiate magari ricetta.

    Per preparare le lenticchie allo scoglio occorrono:

    250 g di lenticchie molto piccole -

    500 g di fave già sgusciate e pulite -

    500 g di scampi già puliti -

    500 g di cozze già pulite -

    30 g di bottarga -

    3 cucchiai di olio extravergine di oliva -

    1 limone -

    1 rametto di coriandolo -

    2 foglie di alloro -

    sale -

    pepe

    Per prima cosa sciacquate e lessate le lenticchie per circa venti minuti a fiamma vivace con l’alloro. Scolatele e tenetele in caldo. Nel frattempo mettete le cozze in una teglia e fatele aprire a fuoco medio. Sgusciatele e aggiungetele alle lenticchie. A questo punto lessate le fave in acqua bollente per 15 minuti e sgusciate gli scampi. Fateli poi cuocere per circa 8 minuti al vapore.

    A questo punto tagliate la bottarga a scaglie e unite in una insalatiera le lenticchie, le cozze, gli scampi, le fave. Salate, pepate e condite con il coriandolo. Aggiungete la bottarga, l’olio e il succo di limone. Dopo aver mescolato servite in tavola.

    Dolcetto o scherzetto?