NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Candele profumate fai da te: 10 idee facili e veloci da realizzare

Candele profumate fai da te: 10 idee facili e veloci da realizzare
da in Fai Da Te
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/06/2015 11:25

    candele fai da te Basta accendere un paio di candele, abbassare le luci ed ecco che l’atmosfera della stanza cambierà in modo repentino, portandovi in una dimensione sognante, quasi da film. Perché dunque non mettere le vostre abilità di crafter al servizio della vostra casa e realizzare delle bellissime candele profumate fai da te? Lo sapevate che si possono anche utilizzare per purificare l’aria e per aiutare la respirazione? Creare candele profumate è davvero molto semplice. Basta aggiungere un aroma a una candela già esistente oppure crearne una da zero. In questo articolo troverete 10 idee facili e veloci da realizzare per riscaldare l’atmosfera.

    candele diy cubo colorato Per creare le vostre candele fai da te potrete iniziare usando una particolare miscela estratta dal petrolio, la paraffina, che è uno dei componenti fondamentali delle candele. Per aumentare la durata e la consistenza delle candele, di solito si aggiunge stearina, acquistabile in gocce, ma in commercio trovate anche miscele già pronte di paraffina e stearina dosate nella giuste proporzioni. Siete delle ecologiste e il pensiero di usare un derviato del petrolio non vi piace nemmeno un po’? Per fortuna al giorno d’oggi esistono valide alternative green, come la cera d’api naturale, oltre a cera di palma e soia, biodegradabili e con il vantaggio di bruciare più lentamente.

    CANDELE FAI DA TE, TANTE IDEE CREATIVE

    candele diy cannella Potrete usare due tipi di stampi: quelli da cui la candela viene estratta e quelli in cui la candela rimane. I primi sono quelli composti da due metà, che con un apertura vi permetteranno di estrarre la candela quando sarà pronta. Volete una variante economica? Procuratevi una comune lattina e tagliate la parte superiore. E’ inoltre possibile utilizzare degli stampi di gomma a cui potrete creare dei bassorilievi. Tuttavia la gomma è molto delicata e va trattata con cura: dopo ogni utilizzo, dovete cospargela di borotalco e riporla in modo che non venga schiacciata. Esistono poi stampi in acciaio, resistenti e semplici da usare, adatti per le candele classiche.

    candele conchiglia Lo sapete che potete riciclare gli stoppini delle vecchie candele? Nel caso siano inutilizzabili, nei negozi specializzati potrete trovare stoppini cerati, con il piedino circolare in alluminio. Nel caso in cui vogliate acquistare stoppini intrecciati a corda, ricordatevi che dovranno essere imbevuti in una soluzione di acido borico al 3% altrimenti assorbiranno la cera finendo per colare! Volete preparare voi gli stoppini? Immergete il filo di cotone: una volta asciutto, dovrete immergerlo e lasciarlo asciugare diverse volte, così da fargli prendere una certa consistenza.

    candele intagliate Procuratevi delle candele del colorate, un bisturi affilato e un asciugacapelli. Riscaldate la candela con il phon alla temperatura più alta, in modo che la cera si ammorbidisca velocemente, ma prestando attenzione a non farla sciogliere troppo. Tagliate con il bisturi la candela, prestando attenzione a fare un taglio con mano precisa e regolare, creando una sorta di petalo. Fate questa operazione mentre la cera è ancora ben calda e morbida, per evitare antiestetiche rotture.

    COME DECORARE LE CANDELE CON LE INCISIONI

    672

    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci