Cammino di Santiago in bicicletta: cosa portare? L’equipaggiamento e i consigli

Dichiarati nel 1987 Itinerari culturali europei e nel 1993 Patrimonio dell’Umanità, i percorsi verso Santiago sono affascinanti anche per tanti motivi storici e culturali oltre che per quello religioso. Vediamo come affrontare il tour utilizzando la bicicletta.

da , il

    Il Cammino di Santiago può essere percorso dai pellegrini anche in bicicletta. Ma cosa portare? Quale equipaggiamento scegliere? Oggi vi diamo tutti i consigli per affrontare il pellegrinaggio sulle due ruote alla scoperta del sepolcro di San Giacomo il Maggiore, evangelizzatore di Spagna, nella città di Santiago di Compostela. Del resto la bicicletta accorcia la durata dei viaggi per arrivare a Santiago e questo da l’opportunità di poter avere più tempo per la visita delle location interessanti incontrate durante le tappe.

    Guida al Cammino di Santiago de Compostela in bicicletta

    Luogo simbolo della cristianità e meta dei pellegrinaggi per rendere omaggio al santo, il santuario dove c’è la tomba di Giacomo il Maggiore, apostolo di Gesù è ormai una metà gettonatissima.

    Qui i pellegrini arrivano, oltre che dalle altre regioni della Spagna, dall’Italia, dalla Germania, dal Portogallo, dalla Francia, dall’Irlanda e dal Regno Unito, ma anche dagli Stati Uniti, dalla Corea, dall’Australia e dal Brasile.

    Nonostante il percorso sia svolto maggiormente a piedi, molti sono anche i pellegrini che decidono di affrontarlo in bicicletta.

    E non ci si deve preoccupare se si decide di viaggiare soli perchè sui percorsi ci sarà sicuramente l’occasione di incontrare e conoscere altri pellegrini.

    Il cammino può cominciare da qualunque località ma per godere delle segnaletiche ad hoc è bene seguire i percorsi classici.

    L’indicazione utilizzata è costituita da frecce gialle e dalla conchiglia, simbolo dei pellegrini, anch’essa gialla su sfondo blu, colore dell’Unione Europea.

    Alcune segnaletiche utilizzano anche il bastone su cui si appoggia il viandante e la zucca utilizzata come borraccia.

    La durata del viaggio ovviamente dipenderà da dove si parte e dal tipo di percorso, ma in generale, per calcolare il tempo che ci si può mettere bisogna considerare che con una velocità di 15 km ogni giorno si possono percorrere circa 50/60 km.

    In bici sul Cammino Francese verso Santiago

    Per chi vuole effettuare il percorso originale del Cammino di Santiago, lungo 800 km, deve recarsi a St. Jean Pied de Port, una piccola località del sud della Francia alle pendici dei Pirenei e a circa 10 ore di treno da Milano. Le tappe dove effettuare assolutamente una sosta sono Pamplona, Logrono, Burgos, Leon e Ponferrada. Il percorso per i Pirenei è impegnativo soprattutto se le condizioni meteo sono sfavorevoli, ma è possibile scegliere un percorso quasi tutto asfaltato passando da Valcarlos.

    Cosa portare: l’equipaggiamento per il Cammino di Santiago in bicicletta

    La prima cosa da fare quando si decidere di partire per il Cammino di Santiago è quella di richiedere la Credenziale del Pellegrino compilando un questionario dove scrivere le motivazioni del viaggio. Qui verranno raccolti i timbri e le firme dei rifugi, delle parrocchie e di tutti i luoghi accreditati che si incontreranno lungo il percorso e che permetterà di ottenere il certificato ufficiale del cammino, la Compostela. La condizione però è che vengano effettuati almeno 200 km in bicicletta.

    Importante sarà anche la preparazione dell’equipaggiamento per il viaggio.

    La regola principe è che sia leggero e quindi con lo stretto indispensabile. La borsa più indicata è lo zaino, ma sarà utile prevedere delle borse multitasche anche da attaccare alla bicicletta.

    A seconda del tipo di bicicletta si potrà poi scegliere il percorso ad hoc: chi ha a disposizione una bicicletta da strada o una bici da corsa potrà seguire le vie asfaltate, chi invece parte con una mountain bike potrà optare anche per gli affascinanti sentieri sterrati.

    Non dimenticate poi di attaccare alla la bicicletta una borsa con gli strumenti per la manutenzione alle due ruote: pompa, camere d’aria di riserva, catena e lucchetto. In caso di problemi, i negozi per il noleggio di bici o di assistenza sono presenti solo nelle città principali lungo il Cammino di Santiago, e per chi teme di non farcela, segnaliamo che è possibile noleggiare anche le biciclette elettriche.

    Viaggi in Europa per giovani

    Dolcetto o scherzetto?