Cammino di Santiago, dalle tappe ai costi: tutto quello che c’è da sapere

Un fenomeno diventato internazionale, il Cammino di Santiago è un'esperienza che i pellegrini fanno per svariati motivi. Da chi ha voglia di fare un viaggio originale a chi è alla ricerca dela propria spiritualità, ecco le informazioni utili da conoscere prima di affrontare questo affascinante itinerario.

da , il

    Cammino di Santiago, dalle tappe ai costi: tutto quello che c’è da sapere

    Vuoi sapere tutto quello che c’è da sapere sul Cammino di Santiago? Dalle tappe ai costi, ecco cosa è importante conoscere per vivere quest’esperienza che ogni anno vede oltre 200mila pellegrini da tutto il mondo. Da percorrere a piedi, in bicicletta o anche a cavallo, in qualsiasi momento dell’anno anche se sono da preferire i mesi primaverili, vede percorsi diversi da scegliere a seconda del tempo a disposizione, delle proprie capacità fisiche ma anche dalle possibilità economiche. E ricordatevi che il Cammino di Santiago viene considerato uno dei viaggi da fare almeno una volta nella vita.

    Cosa sapere sul Cammino di Santiago

    Nell’arco dei secoli, il Cammino di Santiago de Compostela è diventato famoso ed importante tanto da rendere la città spagnola capoluogo della comunità autonoma della Galizia la terza città santa per la cristianità dopo Gerusalemme e Roma.

    Percorso fin dal Medioevo, è un viaggio che parte dalla Francia e porta fino al santuario di Santiago di Compostela in Spagna dove si trova la tomba dell’apostolo Giacomo il Maggiore decapitato in Palestina e portato in Galizia dai suoi discepoli perchè li aveva svolto parte della sua opera di evangelizzazione.

    I modi ufficiali per l’Ufficio di Accoglienza dei Pellegrini per effettuare il pellegrinaggio sono 3: a piedi, scelto da circa l’80% dei viaggiatori, in bicicletta o a cavallo, ma vi sono casi di pellegrini diversamente abili che effettuano il percorso in sedia a rotelle.

    A piedi

    Il modo preferito dalla maggior parte dei pellegrini poichè permette di godere meglio dei paesaggi ma anche perchè da anche la possibilità di conoscere gli altri viaggiatori e gli abitanti dei luoghi che si attraversano.

    In bicicletta

    In bicicletta i viaggiatori possono percorrere le tappe in meno tempo ma essendo presenti molte salite, l’utilizzo delle due ruote è riservata alle persone più allenate.

    A cavallo

    Il percorso a cavallo è reso difficoltoso poichè vanno cercati i posti dove poter alloggiare l’animale.

    La mappa e le tappe del Cammino di Santiago

    La mappa per arrivare a Santiago di Compostela dipende dalla via di partenza e dai percorsi che si vogliono intraprendere.

    Il Cammino di Santiago non è un percorso unico perchè ne esistono più di 60, e variano soprattutto a seconda di dove si parte.

    Partenza dall’Italia

    Dall’Italia si può percorrere la Via Francigena fino a Sarzana, entrare in Francia passando da Mentone e proseguire per la Provenza fino ad Arles, oppure si attraversano le Alpi per il Moncenisio, si scende ad Arles e si prosegue per la Via Arlesiana.

    Partenza dalla Francia

    Partenza dalla Francia

    Il cammino dalla Francia è lungo circa 800 km, inizia da Saint-Jean-Pied-de-Port ed attraversa le regioni da Navarra per arrivare in Galizia.

    Partenza dal Portogallo

    Partenza dal Portogallo

    Dal Portogallo si va da Lisbona ed è lungo circa 620 km.

    Cammino asturiano-galiziano

    Il più antico è invece quello asturiano-galiziano che parte dalla frontiera Francia/Spagna a Irùn seguendo poi quasi sempre il litorale, ma risulta però essere molto impegnativo.

    I costi del Cammino di Santiago

    Il costo dell’intero Cammino dipende da come si desidera compiere questa esperienza. Si possono spendere 500/600 euro privandosi di trattamenti particolari per dormire e mangiare ma anche superare le migliaia di euro se si desidera viverlo con qualche comodità in più.

    Consigli pratici

    Percorrere il Cammino per Santiago richiede ovviamente una preparazione fisica e un bagaglio adeguato.

    Chi decide di affrontare il percorso a piedi o in bicicletta e non in auto o con altri mezzi a motore deve organizzare uno zaino leggero e comodo contenente lo stretto necessario.

    Importanti saranno anche le scarpe da scegliere fra i modelli da trekking e possibilmente in goretex.

    Da ricordare anche un sacco a pelo, una cerata impermeabile, la borraccia termica e un kit per il pronto soccorso.

    I film sul Cammino di Santiago

    Per chi vuole approfondire la conoscenza di questo percorso di pellegrinaggio segnaliamo alcune delle pellicole cinematografiche migliori:

    • La via lattea (1969) di Luis Buñuel
    • Saint-Jacques… La Mecque (2005) di Coline Serreau
    • The Way – Il cammino per Santiago (2010) di Emilio Estevez
    • Il cammino per la felicità (2010) di Christine Kabisch
    • Sei vie per Santiago (2015) di Lydia B. Smith
    Cosa vedere nella Spagna del Nord