Camini classici e moderni: come arredare casa con il fuoco [FOTO]

da , il

    Il camino è un elemento che è sempre apprezzato sia per il comfort, per la funzionalità e negli ultimi anni anche per il design. Con il camino è possibile creare un angolo relax accogliente e comodo, si può utilizzare per riscaldare gli ambienti dell’abitazione anche se lontani dalla sua ubicazione, e può avere un proprio ruolo nell’arredare la casa. Di solito il camino è collocato in cucina o nella zona living, cioè negli ambienti in cui si trascorrone le ore diurne e si accolgono gli ospiti, ma nulla vieta di sistemarlo nella zona notte o in bagno. L’importante è solo scegliere un caminetto che si integri con lo stile della casa senza creare un contrasto con un design non opportuno.

    Il camino in cucina

    Nelle abitazioni odierne il camino può essere installato in qualsiasi ambiente o spazio, grazie anche al fatto che per alcune tipologie non c’è neanche bisogno della canna fumaria. La cucina è sicuramente l’ambiente più gettonato perchè è lo spazio più utilizzato per la socializzazione. Inoltre, tra le grandi gioie che può dare il camino c’è senz’altro quella della buona cucina: cucinare a fiamma viva oppure sulla brace è divertente e romantico, e il risultato sarà sicuramente più gustoso rispetto alla cottura in modo tradizionale. Sono quindi da preferire i camini a fuoco aperto che possono essere sfruttati anche per cucinare a legna.

    SCOPRI COME PULIRE IL CAMINO

    Il camino in camera da letto

    Se desiderate integrare un camino alla zona notte, il sistema di riscaldamento più adatto è quello a focolare chiuso, che presenta la bocca del focolare chiusa da un vetro ceramico che conserva il calore della combustione e lo sprigiona in tutto l’ambiente, permettendo di non rinunciare alla visione della fiamma a vista come in un caminetto tradizionale senza però che vi sia il problema delle scintille che possono schizzare su tappeti e mobilia. Una scelta positiva è anche quella di un biocamino, che oltre a dare un plus dal punto di vista estetico, ha anche una funzione di umidificatore, perché il bioetanolo contiene acqua e bruciando compensa la perdita di ossigeno nella stanza.

    Il camino in bagno

    Numerose sono le proposte di piccoli e grandi camini da installare nella zona bagno. Il caminetto diventerà non solo il protagonista del vostro bagno, ma sarà anche un valido sistema di riscaldamento, di gran lunga migliore rispetto ad uno scaldino o ad una stufa elettrica.

    GUARDA COME REALIZZARE UN BAGNO RUSTICO

    Il camino in estate

    Quando arriva la stagione estiva e il camino non si usa più, può comunque continuare ad essere un punto focale della casa. Dopo averlo pulito per bene, potreste riempirlo con oggetti che lo rendano più accogliente: libri, fiori, candele di varie dimensioni e altezze, bottiglie di vino o pigne. Qualsiasi idea può valorizzare un camino vuoto e dare un tocco originale all’ambiente in cui si trova.

    Un consiglio: Qualsiasi caminetto sceglieremo per la nostra casa, consideriamolo non solo dal punto di vista estetico, ma diamogli valore anche come un sistema di riscaldamento.

    Stufe a pellet di design