Bagni a mosaico: tante idee per decorare la casa [FOTO]

da , il

    I bagni in mosaico sono una sicurezza, una moda che non passa davvero mai, ma che, con il tempo, evolve e si declina in modi diversi. Non è una novità, anzi, il mosaico è una tecnica già nota e altrettanto utilizzata sin dall’antichità, dal VII secolo A.C. È tutta una questione di accostamenti e di incastri, di posizionare i tasselli del mosaico uno vicino all’altro, per creare forme e disegni, ma anche per rivestire tutta la parete o tutto il pavimento in modo uniforme. Ecco qualche idea per scegliere il mosaico più adatto alle proprie esigenze e, soprattutto, al proprio bagno.

    Il mosaico è un’ottima soluzione, che consente, in modo pratico e funzionale, di arredare il bagno. Se è vero che è tutto un gioco di tasselli, da assemblare, accostare e comporre, esistono in commercio anche fogli di mosaichi già pronti, con i tasselli montati su apposite reti, da fissare, con apposite colle, alla parete o al pavimento.

    Il colore, la dimensione e le altezze

    La prima scelta, quella fondamentale, quando si tratta del rivestimento a mosaico del bagno, è quella del colore. Oltre alle proprie personali inclinazioni e preferenze cromatiche, è fondamentale assecondare anche le esigenze di spazio e le caratteristiche del bagno.

    Se si tratta di una stanza piccola, poco luminosa, magari con una finestra molto piccola, meglio puntare su un mosaico di materiale luminoso e riflettente, ma, soprattutto di colori chiari, come il bianco, il grigio perla, il latte, ma anche il giallo e il verde acqua. Nelle stanze da bagno più ampie e già naturalmente ricche di luce naturale, si può osare anche con colori meno chiari, scegliendo, per esempio, tra le tonalità del grigio fumo, del blu, del verde foresta o, addirittura del nero.

    La tendenza emergente vuole per i bagni, anche se la scelta è il rivestimento in mosaico, colori sobri e naturali, che vanno dal grigio al tortora, passando per il sabbia e il grigio perla. Gli eccessi di colore, comunque, non sono completamente archiviati, per chi non riesce proprio a resistere, ci sono soluzioni di mosaico per tutti i gusti cromatici, anche i più estremi.

    I materiali

    Il mosaico si può realizzare con diversi materiali, da quelli più tradizionali a quelli più moderni, da quelli più pregiati e naturali a quelli più innovativi. C’è solo l’imbarazzo della scelta, che si basa, soprattutto, sull’effetto estetico che si vuole ottenere e sul budget di spesa a disposizione.

    Si possono realizzare mosaici con tasselli di marmo, di pietra o di travertino, dall’aspetto più grezzo e naturale, ma anche di pasta di vetro, ceramica smaltata, grès o resina. Esistono anche nuovi composti realizzati con materiali di scarto.