Aurora boreale, dove e quando vederla: il periodo migliore per un viaggio a Nord

Il fenomeno dell’aurora boreale è tra i più affascinanti del mondo. Sono diversi i Paesi del Nord, in cui è possibile ammirare la sua bellezza, tra luci e sfumature di mille colori. Dove e quando vederla? L’Islanda e la Norvegia sono due dei luoghi da non perdere. Qual è il periodo migliore per un viaggio a Nord? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Aurora boreale, dove e quando vederla? Qual è il periodo migliore per un viaggio a Nord? Il fenomeno dell’aurora boreale avviene quando, durante le eruzioni e le esplosioni solari di una certa portata, delle enormi quantità di particelle dal sole raggiungono il campo magnetico terrestre, dove interagiscono con gli strati superiori dell’atmosfera trasformandosi nello spettacolo mozzafiato che conosciamo: luci incantevoli che creano effetti e sfumature di colori su neve, boschi e altri luoghi magici. L’Islanda e la Norvegia sono due dei posti dove poter ammirare l’aurora boreale. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli in merito ai viaggi per vedere e ammirare l’aurora boreale.

    Cos’è l’aurora boreale

    Cos’è l’aurora boreale o australe? Questo fenomeno è chiamato “boreale” o “australe”, a secondo dell’emisfero in cui esso si verifica: si tratta di un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre, che è caratterizzato soprattutto da bande luminose di varie forme e colori che mutano nello spazio e nel tempo e che sono, generalmente, di colore azzurro-verde-rosso.

    L’aurora boreale si verifica per via dell’interazione di elettroni e protoni provenienti dal Sole con la ionosfera della Terra: tali particelle eccitano gli atomi dell’atmosfera che, in seguito, emettono luce di diverse lunghezze d’onda.

    È, poi, a causa della geometria del campo magnetico della Terra che le aurore possono essere viste solo nelle due fasce attorno ai poli magnetici del nostro pianeta.

    Dove vedere l’aurora boreale

    Dove vedere l’aurora boreale? Quale viaggio fare? Luci azzurre, viola, verdi e gialle fluorescenti, incredibili effetti di colori che meritano di essere visti, di presenza, almeno una volta nella vita.

    L’aurora boreale può essere ammirata nel Nord di Paesi europei come la Svezia, la Scandinavia, la Danimarca, la Norvegia, l’Irlanda, l’Islanda, la Scozia – nelle isole Orcadi e Shetland – e la Finlandia, in special modo in Lapponia, durante le notti invernali.

    In Svezia, il luogo migliore per assistere all’aurora boreale l’Abisko National Park, dove di notte avrete un’ottima visuale; mentre, in Norvegia, sono da segnalare Tromsø, le Isole Lofoten, Svalbard e Finnmark.

    In Islanda, il luogo migliore per avvistare l’aurora boreale è Jökulsárlón, ovvero il più grande lago glaciale del Paese: sorge ai margini del Parco Nazionale di Vatnajökull.

    Per quanto riguarda la Danimarca, sono da segnalare le Isole Faroe e, in Irlanda, la contea di Donegal e quella di Antrim.

    C’è, poi, la magica Finlandia, dove suona un allarme all’inizio dell’aurora boreale: stiamo parlando, per l’esattezza, di Luosto e di Sodanklya, dove si trova il Northern Lights Research Center.

    Dove altro vederla? Ci sono anche l’Alaska, il Canada – soprattutto, a Yellowknife, dove il cielo è quasi sempre libero da nuvole – e la Groenlandia – con posti come Kulusuk e Ammassalik – sebbene si trovino ben più distanti dall’Italia rispetto ai Paesi prima citati.

    Quando vedere l’aurora boreale

    Quando vedere l’aurora boreale? Il periodo migliore per ammirare l’aurora boreale, indicativamente, è quello che va da fine settembre a fine marzo: in linea generale, però, è più facile ammirarla durante la lunga notte polare, tra febbraio e marzo, proprio per via del buio più intenso.

    L’orario migliore per assistere all’aurora boreale è quello che va dalle nove all’una di notte.

    In Islanda, le aurore boreali si verificano tutto l’anno ma, in estate, il cielo è troppo chiaro per avvistarle: il periodo migliore, quindi, in questo luogo, va da settembre a metà aprile.

    La Norvegia settentrionale è, forse, il posto migliore per vedere le aurore boreali, soprattutto tra la fine di settembre e la fine di marzo: qui, è buio dalle sei del pomeriggio all’una di notte.

    In Lapponia, in Finlandia, il momento migliore va da settembre a marzo, in special modo dalle nove di sera all’una di notte; mentre, in Svezia, da metà settembre a fine marzo: proprio in Svezia, vi consigliamo di recarvi presso l’osservatorio Aurora Sky Station, nel Parco Nazionale di Abisko, dove il cielo è, generalmente, più terso.

    Infine, tutto ciò non vi basta? Allora, non dimenticate di sfogliare la nostra fotogallery per ammirare, almeno in foto, la bellezza dell’aurora boreale.

    Dolcetto o scherzetto?