Arm Knitting: fare a maglia con le braccia

State cercando delle istruzioni per fare la maglia senza i ferri? Questa tecnica è conosciuta come Arm Knitting e permette di creare sciarpe, coperte e accessori di vario genere con facilità e senza l'utilizzo di molti materiali, ma solo con gomitoli e braccia. Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per realizzare delle creazioni fai da te uniche e originali con successo.

da , il

    Arm Knitting: video tutorial

    Arm Knitting, come fare a maglia con le braccia? Cercate le istruzioni per fare la maglia senza i ferri? L’Arm Knitting permette di creare dalle sciarpe fatte a mano con le braccia alle coperte con facilità e senza molti materiali: serviranno, infatti, soltanto i gomitoli e le vostre braccia! Arm Knitting, ovvero come fare la maglia senza utilizzare ferri? Sembra una sorta di gioco di prestigio o di contraddizione in termini ma, in realtà, si tratta di una tecnica davvero più semplice del previsto: una volta imparati i movimenti base, infatti, realizzare sciarpe o cappelli, borse e maglioni potrebbe diventare davvero un gioco da ragazzi. Siete curiose di scoprire di più in merito? Ecco alcune idee interessanti, spiegazioni, consigli e schemi utili per realizzare dei lavori a maglia fai da te unici e originali con successo. Provare per credere!

    Come funziona

    Lana materiali

    Come funziona l’Arm Knitting? Come si può facilmente intuire dalla traduzione letterale del termine, in italiano, “Arm Knitting” significa lavorare a maglia senza utilizzare i ferri, ma servendosi solo di braccia e mani: si tratta, infatti, di una tecnica di lavorazione dei filati alternativa, low cost e alla portata di tutti, sia adulti che bambini.

    In particolare, si può sfruttare in mille modi diversi, per dare vita a capi d’abbigliamento, complementi e accessori di ogni genere: ad esempio, l’Arm Knitting è utile per realizzare una blanket, un cappello o ciò che vi piace di più.

    Arm Knitting. Due braccia e un filo per lavorare a maglia senza ferri

    I gomitoli

    Per quanto riguarda i tipi di gomitoli da utilizzare, è possibile ricorrere a filati di diverse tipologie, ovvero da quelli tradizionali di lana e cotone – come i tubolari – fino a quelli più originali e di grosse dimensioni, come quelli in feltro o ciniglia, per esempio: ricordiamo, a tal proposito, che la lana può essere sostituita da altri materiali cruelty-free, ovvero che non prevedono maltrattamenti sugli animali per realizzarli.

    Nessun ferro o uncinetto, quindi, ma nemmeno movimenti troppo complicati: basta prendere il filato scelto, avendo cura che sia doppio, cioè che disponga di due estremità e si comincia prima con un braccio – dove si annoda il filato, facendo passare prima sotto, poi sopra e, infine, attraverso la mano – per, poi, proseguire, seguendo lo schema del capo di abbigliamento o di accessorio da realizzare, con l’altro braccio e l’altra mano che effettueranno gli stessi movimenti fatti dall’altra parte per garantire la realizzazione degli stessi intrecci e degli stessi nodi del filato.

    Per capire bene come funziona, come muoversi e come intrecciare a dovere braccia e mani, meglio affidarsi a un video tutorial come quello da noi proposto, ma tenete presente che con un po’ di manualità, pazienza e creatività riuscirete nel vostro intento. Ad ogni modo, di seguito vediamo alcuni schemi da poter attuare con semplicità a casa.

    Orfila 250g Morbido Spessore Filato Acrilico Gomitoli Lana Grosso per Coperte, Snood, Maglione, Sciarpa, Letto per animali domestici, Filato Lana Lavoro a Maglia, 25 Metri di Filato, Colori Diversi

    Sciarpa fatta con le braccia

    Lana colorata

    Una sciarpa fatta con le braccia e con le dita? Se cercate degli schemi per delle sciarpe fatte a mano e se volete realizzare una sciarpa di lana, non dovrete far altro che utilizzare le vostre braccia come se fossero due grossi ferri da maglia.

    Se state cercando delle spiegazioni per delle sciarpe fatte a mano, sappiate che, generalmente, per una sciarpa mediamente lunga, vi servirà un gomitolo e mezzo; mentre, per una sciarpa più lunga, invece, occorreranno due gomitoli. Come procedere, quindi?

    1. Prendete il filo e misurate 4 o 5 braccia;
    2. Mettete il filo da un lato senza tagliarlo;
    3. Fate un nodo scorsoio, ovvero facendo un cappio e tirando il filo attraverso quest’ultimo;
    4. Fate scivolare la mano attraverso il nodo;
    5. Stringetelo al vostro polso senza esagerare;
    6. Con l’altra mano, prendete il filo di lavoro per creare un’asola con il pollice;
    7. Con l’indice e il medio, prendete il filo che cade dall’altra parte;
    8. Fate scivolare la mano destra tra il pollice e il filo di lavoro;
    9. Afferrate il filo che stringete tra indice e medio, tirandolo indietro tramite l’asola che si sarà formata con il filo di lavoro;
    10. Ripetete la stessa operazione per 11 volte fino ad ottenere 12 punti sul polso;
    11. Afferrate il filo con la mano destra;
    12. Fate scorrere il punto più vicino alla mano sul filo, tirandolo in modo tale che si crei un anello che andrà inserito sull’altro polso;
    13. Ripetete l’operazione in tutti i punti, tra cui anche il nodo scorsoio dell’inizio del vostro lavoro;
    14. Ripetete questa operazione anche dall’altra parte, ma afferrando il filo di lavoro con l’altra mano e mettendo l’anello sul braccio destro;
    15. Procedete fino ad ottenimento della lunghezza desiderata.

    Infine, per chiudere il lavoro, portate due punti sul polso sinistro: il primo punto sopra il secondo – lasciandolo cadere – riprendete il il filo e, quindi, spostate un altro punto dal braccio destro al sinistro portando, nuovamente, il primo punto sul secondo fino ad esaurire tutti i punti.

    Per concludere, tirate il nodo scorsoio iniziale e nascondete il filo che rimarrà in eccesso tra le maglie.

    Coperta fatta con le braccia

    Lana lilla

    Una coperta fatta con le braccia è facilmente realizzabile grazie all’Arm Knitting. Come procedere? Per una coperta di circa 1 metro x 1,50 metro, dovrete usare 4 gomitoli di lana del colore che preferite, del peso di 100 grammi e lunghi 34 metri circa.

    1. Srotolate la lana dal gomitolo, misurando 10 volte la lunghezza del vostro braccio;
    2. Fate un nodo scorsoio;
    3. Passate la lana nell’anello;
    4. Chiudete il nodo scorsoio;
    5. Posizionate la lana intorno al polso;
    6. Fate passare il pollice e l’indice sotto la lana;
    7. Tirate il filo, girando la mano verso l’esterno;
    8. Con l’anulare e il mignolo, tenete la lana dalle due estremità;
    9. Con l’indice destro, passate sotto al filo tenuto dal pollice;
    10. Tirate il filo attraverso l’anello intorno al pollice;
    11. Fate passare il nuovo punto sotto al pollice;
    12. Ripetete il procedimento, permettendo ai punti di scivolare intorno al braccio;
    13. Continuate fino a raggiungere la quantità desiderata di punti, meglio se circa 30 maglie;
    14. Per quanto riguarda la prima fila di punti, prendete il primo punto con la mano sinistra e passatelo sulla mano destra;
    15. Lasciate scivolare il primo punto sulla mano sinistra;
    16. Chiudete il punto sulla mano sinistra;
    17. Ripetete il procedimento fino a raggiungere la lunghezza desiderata;
    18. Effettuate una diminuzione lavorando due punti insieme;
    19. Prendete il primo punto e fatelo passare nel primo.

    Infine, chiudete il lavoro e tagliate il filo in eccesso. La vostra coperta sarà pronta per l’uso!

    Non dimenticate che potreste creare decorazioni da aggiungere e abbinare i colori in base ai vostri gusti. Ricordate anche che i capi a maglia dovranno essere lavati correttamente.

    Scaldacollo fatto con le dita

    È possibile, inoltre, fare dell’uncinetto con le dita: quando si lavora con le dita e non con le braccia si parla, per la precisione, di Finger Knitting.

    Come creare, ad esempio, uno scaldacollo fatto con le dita? Vediamo come realizzare un accessorio invernale a cui è impossibile rinunciare, durante la stagione fredda.

    1. Srotolate il gomitolo in acrilico o di lana;
    2. Prendete un’estremità del filo;
    3. Poggiate il filo sul palmo della mano sinistra;
    4. Bloccate il filato, chiudendo il vostro pollice sulla base dell’indice;
    5. In questa posizione, passate verso il filo davanti all’indice;
    6. Passate il filo dietro al medio, poi davanti all’anulare e dietro al mignolo;
    7. Tornate verso sinistra, con il filato sopra il mignolo, dietro l’anulare e sopra il medio;
    8. Prendete il filo che avevate tenuto bloccato e fatelo passare tra indice e medio, così che possano cadere sul dorso della mano;
    9. Riprendete il filato che fa parte del gomitolo;
    10. Ripartite da sinistra verso destra, passando sopra l’indice, dietro il medio, sopra l’anulare e dietro il mignolo;
    11. Tornate da destra verso sinistra, ripassando il filo sopra il mignolo, sotto l’anulare e sopra il medio;
    12. Iniziando dal mignolo, prendete il punto inferiore e accavallatelo a quello superiore, piegando il dito e sfilandolo dalla maglia;
    13. Procedete per tutte le dita;
    14. Iniziate da capo con la mandata di filo, alternandolo.

    Quando otterrete la lunghezza da voi desiderata, potrete chiudere le maglie sovrapponendole tra di loro, da un dito all’altro, fino a quando non resterà l’ultimo anello sull’indice: a questo punto, sfilatelo e fissatelo con un nodo.

    Infine, ricordate che potrete abbellire il tutto con un bottone grande o altre decorazioni, ovviamente dei colori che più preferite.