Anice stellato: usi in cucina e proprietà benefiche

da , il

    Anice stellato

    Anice Stellato – Gli usi in cucina e le proprietà benefiche dell’anice stellato? L’anice stellato è una spezia che, nonostante abbia un nome simile, appartiene ad una differente pianta rispetto al più conosciuto e semplice anice: l’anice viene, infatti, chiamato “anice verde” o “pimpinella” e fa parte della famiglia delle Appiacee; mentre l’anice stellato fa parte della famiglia delle Illiacee ed è arrivato a noi dall’Oriente, nel XVII secolo. Siete in cerca di notizie su questa spezia per sapere a cosa serve nello specifico? Ecco alcuni preziosi e semplici consigli su come usare l’anice stellato in cucina e sulle sue proprietà benefiche.

    Anice stellato: composizione e proprietà benefiche

    L’anice stellato è il fiore grande e marrone dalla forma a stella – da cui prende, per l’appunto, il nome – che racchiude, in ciascun petalo, un seme: questi fiori sono, inizialmente, di colore bianco e maturano, trasformandosi in marrone, successivamente. La composizione di questo fiore contiene una grande quantità di proteine, sali minerali, Anetolo ed anche alcune vitamine. Tra le sue proprietà benefiche, l’anice stellato vanta quelle per la digestione, il fegato, l’apparato gastrico ed intestinale, nonché quello respiratorio. Questa spezia ha proprietà anche diuretiche ed è molto consigliata quando si hanno sintomi di mal di gola o raffreddore per le proprietà antisettiche, depurative, espettoranti ed antibatteriche. Solitamente, l’anice stellato si assume sotto forma di tisana anche contro il mal di testa ed il mal di stomaco ed è ottimo nella preparazione di ricette sia dolci che salate, da usare macinato o per intero: l’anice stellato è, ad esempio, un ingrediente fondamentale per la classica “zuppa inglese” e per liquori famosi come la Sambuca ed altri alcolici più o meno noti.

    SCOPRI GLI USI E LE PROPRIETÀ DELL’ACIDO CITRICO

    Anice stellato: in casa e per la persona

    L’Illicium Verum è un albero tropicale sempreverde, alto tra i 5 ed i 10 metri ed originario dell’Asia orientale: questa pianta si utilizza e coltiva anche per estrarne l’acido shikimico, che viene usato per la produzione di diversi farmaci. L’olio essenziale di anice stellato è anche uno straordinario alleato contro i pidocchi, per combattere la caduta dei capelli ed anche uno dei tanti rimedi naturali per tenere lontane le tarme, oltre che per profumare la casa aggiungendolo al potpourri e per decorare la tavola e non solo. Infine, per la conservazione, è bene tenere questa spezia in un barattolino di vetro chiuso in un luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce del Sole.