Albero di Pasqua: storia e idee per realizzarlo [FOTO]

da , il

    L’albero di Pasqua, solo una pallida imitazione del vero, unico e più famoso albero di Natale? Non proprio, forse un suo parente lontano, ma che al “cugino” delle festività natalizie con un po’ di creatività e di originalità potrebbe non aver molto da invidiare. Ecco qualche informazione utile sulla storia di questa decorazione pasquale, qualche curiosità sulla sua nascita e alcune idee originali per realizzarlo.

    La storia dell’albero di Pasqua

    Non c’è una storia precisa, con date e collocazioni spazio temporali davvero inattaccabili, ma qualche informazione sull’origine dell’albero di Pasqua non manca. Innanzitutto, l’albero di Pasqua fa parte della tradizione del nord Europa e, in particolare, della Scandinavia, dove è interpretato come simbolo di rinascita e prosperità. Una tradizione che, molto probabilmente, affonda le radici nel Medioevo, quando si addobbavano le piante e gli alberi con uova dipinte o fiori freschi in segno di rinascita.

    A metà tra la storia e la leggenda un episodio di metà ‘900 e, più precisamente, del 1965, quando il tedesco Volker Kraft addobbò per i figli un piccolo albero di mele con 18 uova di plastica colorata che, man mano cresceva, veniva addobbato, anche dai suoi figli, con decorazioni sempre nuove.

    Come fare l’albero di Pasqua

    Due le possibili strategie per realizzare uno splendido albero di Pasqua fai da te. Si può utilizzare una pianta già pronta, da agghindare a dovere con tutte le decorazioni pasquali del caso, dai pulcini creati con i pon pon, passando per i coniglietti, di carta o di pannolenci, fino agli ovetti. Oppure si può costruire un albero pasquale da zero, utilizzando dei rami, un vaso e un po’ di creatività.

    Nel primo caso, oltre a preparare tutte le decorazioni in perfetto tema pasquale, il consiglio è anche di scegliere una pianta altrettanto in linea con il periodo, come un ulivo o una palma, per esempio.

    Per chi vuole, invece, cimentarsi in un progetto davvero fai da te, è necessario procurarsi: dei rami di melo in fiore, di fiori di pesco o, in alternativa, dei rami di legno semplici o sbiancati; un vaso di vetro alto; delle decorazioni pasquali, come le uova decorate o gli addobbi pasquali in pannolenci. Con l’aiuto di un po’ di nastro colorato, dopo aver posizionato i rami nel vaso, non resta che addobbarli con le uova colorate, perfette allo scopo quelle in polistirolo dipinte e decorate con perline e dettagli vari, ma anche con pulcini e coniglietti di pannolenci, per esempio.

    Regali di Pasqua fai da te