8 cose che non sai su Halloween

Sei curiosa di scoprire 8 cose che, forse, non sai su Halloween? Ecco qualche informazione in più sulla notte del 31 ottobre.

da , il

    Sei curiosa di scoprire 8 cose che, forse, non sai su Halloween? Halloween è una festa autunnale particolarmente amata nel mondo: con l’arrivo dell’autunno, infatti, l’atmosfera diventa magica tra colori che cambiano, foglie che cadono, castagne e zucche da mangiare, torte da sfornare, cioccolata e tè caldi da bere, piogge romantiche e quell’aria particolare che anticipa l’arrivo delle festività. Della stagione autunnale, fa parte proprio la festa anglosassone di Halloween: non si tratta di una festività appartenente alla nostra tradizione, ma la sua storia e le sue origini hanno il loro fascino. Sei curiosa di scoprire di più in merito? Ecco 8 cose che, forse, non sai su Halloween; la notte del 31 ottobre.

    1. Perché si chiama così

    La parola “Halloween” sta per “All Hallows Eve”, ovvero la versione inglese arcaica di “All Saints” e, cioè, Ognissanti: fu successivamente – nel diciottesimo secolo, per l’esattezza – che “All Hallows Eve” divenne “Halloween“.

    2. Perché la zucca ad Halloween

    La tradizione di Jack-O’-Lantern ha origini irlandesi: pare, infatti, che in Irlanda fossero le rape ad essere intagliate e che le zucche furono un’introduzione americana, in quanto più diffuse nel continente statunitense. Jack-O’-Lantern – il simbolo di Halloween – per chi non lo sapesse, è una lanterna scavata in una zucca che assume le sembianze di un volto: le origini di questa tradizione sono da ricercare nella leggenda di Stingly Jack, un contadino irlandese che cercò di truffare invano il diavolo, il quale lo condannò a vagare nell’oscurità con una lanterna per far luce.

    SCOPRI ALCUNE IDEE ORIGINALI SULLE ZUCCHE DI HALLOWEEN

    3. Perché Halloween ha avuto successo in Italia

    Halloween è, oggi, molto amato anche in Italia: del resto, chi è che non conosce la domanda di rito di Halloween, “Trick-Or-Treat”, ovvero il famoso “dolcetto o scherzetto”? Si tratta di una formula di rito molto divertente, con cui i bambini si recano alle porte dei vicini di casa in cerca di caramelle e dolci. Alle origini, gli abitanti dei villaggi celti pare indossassero pelli di animali come simbolo degli spiriti, che davano loro in cambio cibo e vino.

    4. Perché ci si traveste

    La tradizione legata ai travestimenti ha origini celtiche: nasce, infatti, dai celti che credevano che in questa notte la porta tra il mondo dei vivi e quello dei morti venisse aperta.

    5. Perché Halloween non è una festa cristiana

    Secondo alcuni studiosi, le origini di Halloween risalgono alla festa celtica di Samhain, che indicava la fine dell’estate: si tratterebbe, quindi, di una ricorrenza pagana, che fu assorbita dalle religioni protestante e cattolica. Parlando, inoltre, della simbologia di Halloween, è possibile affermare che la zucca non sia il solo simbolo di questa festa: i pipistrelli sono un altro dei simboli più conosciuti, oltre a streghe, gatti neri e altro ancora. Come mai? Durante la festa di Samhain, i celti facevano dei falò che attiravano insetti che, a loro volta, attraevano i pipistrelli; successivamente, le superstizioni medievali fecero il resto.

    SCOPRI LE DECORAZIONI DI HALLOWEEN PER LA CASA CON LE ZUCCHE

    6. Perché si festeggia il 31 ottobre

    Halloween altro non è che il Capodanno per la Wicca: Samhain è, per l’appunto, una festa pagana di origine gaelica, la cui celebrazione avviene tra il 31 ottobre e l’1 novembre; data spesso nota come Capodanno celtico.

    CONSIGLI PER ORGANIZZARE UNA FESTA DI HALLOWEEN

    7. La fobia

    Non tutti, forse, sanno che esiste la fobia legata ad Halloween. La Samhainofobia è una fobia clinicamente diagnosticata, proprio come altre fobie: questa fobia pare sia al pari di altre, come la famosa aracnofobia – la paura dei ragni – la nictofobia – la paura dell’oscurità notturna – la coimetrofobia – la paura dei cimiteri – la wiccafobia – la paura delle streghe – e la phasmofobia, ovvero la paura dei fantasmi.

    8. La luna

    Infine, non tutti avranno notato che la luna piena ad Halloween è un evento alquanto raro; sebbene questa sia presente nell’immaginario collettivo, quando si rappresenta la notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre: la prossima volta sarà, infatti, nel 2020.

    SCOPRI I LIBRI DA LEGGERE PER HALLOWEEN