10 usi alternativi del dentifricio

da , il

    Comunemente utilizzato per far risplendere i nostri denti e renderli sani e forti, il dentifricio è in realtà più versatile di quanto possiate immaginare. Complice il fatto che alcuni studiosi hanno iniziato a mettere in discussione la sua efficacia per prendersi cura della nostra igiene orale, in tanti hanno iniziato a impiegarlo anche in altri ambiti, quali la pulizia della casa e come supporto per la propria bellezza. Ecco 10 usi alternativi del dentifricio che potreste sperimentare nella vostra quotidianità.

    Il dentifricio contro le punture

    Forse non lo sapevate, ma una delle proprietà attribuite al dentifricio è quella lenitiva. Infatti, questo prodotto ha il merito di alleviare l’irritazione provocata dalle punture di insetto, calmando così il prurito e riducendo visibilmente il gonfiore. o su piccole ferite o bolle, invece, il dentifricio tende ad asciugarle permettendo così alla piaga di rimarginarsi più velocemente.

    Asciuga i brufoletti

    Avete un appuntamento galante e vi è spuntato un foruncolo, proprio in bella vista? Basta mettere una puntina di dentifricio sul famigerato brufolo e lasciarlo agire per tutta la notte. Al risveglio risciaquate abbondantemente con acqua tiepida ed ecco che l’odiato brufolo si sarà asciugato e seccato.

    Contro le bruciature

    Il dentifricio è in grado di lenire il dolore dovuto a una bruciatura. Attenzione però che funziona unicamente per le ustioni di lieve entità, vale a dire quelle che non prevedono una ferita aperta (ad esempio in seguito a uno schizzo di acqua bollente o di olio): sarà sufficiente applicare un velo di dentifricio ed ecco che proverete un immediato sollievo. Specifichiamo inoltre che si tratta di un rimedio di emergenza che non sostituisce l’uso di farmaci.

    Contro le macchie

    Il dentifricio può essere impiegato per trattare le macchie resistenti dei tessuti, sia da capi di abbigliamento sia da tappeti, divani o altri oggetti simili. Sui vestiti basta applica il dentifricio direttamente sulla macchia, strofinare leggermente e poi procedere con il tradizionale lavaggio. Al contrario, se ad essere trattati sono tappeti, moquette e divani, dovrete spazzolare via il dentifricio prima di risciacquare l’area interessata.

    Eliminare i graffi

    Il dentifricio contiene una sostanza abrasiva capace di levigare le superfici graffiate superficialmente, come vetri, macchine, CD e DVD. Con questi ultimi è sufficiente applicare uno strato sottolissimo di dentifricio, ma non quello in microgranuli, strofinare delicatamente e poi rimuovere tutti i residui.

    DENTIFRICIO FATTO IN CASA, SCOPRI COME SI PREPRARA

    Lucidare l’argento e gioielli con il dentifricio

    Qual è il modo migliore per far splendere l’argenteria, senza dover per forza utilizzare prodotti aggressivi (e spesso costosi), quando è possibile usare il dentifricio? Usate un vecchio spazzolino per applicarlo e fatelo agire sull’argento per diverse ore. Successivamente, risciacquate il tutto e asciugate con un panno morbido. Lo stesso procedimento va bene anche per i gioielli, anche con pietre, ma mai per le perle!

    Pulire i muri con il dentifricio

    Chi ha dei bambini piccoli in casa lo sa. Non appena vi distraete, il pennarello può diventare uno strumento di distruzione e i muri della casa vengono scambiati facilemente per pagine bianche da riempire con forme e colori. Per eliminare queste macchie basta usare un po’ di dentifricio su un panno umido e strofinare per bene.

    Pulire e sbiancare le unghie

    Per avere unghie pulite ed eliminare l’antiestetico colorito giallastro tipico delle fumatrici incallite, oltre al limone, è possibile usare il dentifricio. Strofinatelo per bene sulle unghie, aiutandovi con un vecchio spazzolino e poi risciacquate. Questa tecnica è utile anche per rendere le vostre unghie forti e sane.

    Eliminare i cattivi odori

    Esistono alcuni odori persistenti (come aglio, cipolla e pesce) che faticano ad andar utilizzando solo il sapone. Stendete il dentifricio sulle dita e sul palmo e lasciate agire per qualche minuto: dopo il risciacquo tutti questi cattivi odori dovrebbero scomparire.

    Gel per capelli

    Avete finito il vostro gel per capelli e non sapete come domare la chioma ribelle? Sappiate che i dentifrici in gel contengono gli stessi polimeri solubili in acqua dei gel per capelli quindi, come soluzione estrema, provate a scolpire i vostri ciuffi col dentifricio.

    TUTTI GLI USI DEL DENTIFRICIO, UNA GUIDA UTILE

    Dentifricio con le scarpe da ginnastica

    Il dentifricio fa tornare come nuove le scarpe da ginnastica. Avete un paio di sneakers vecchie, sporche e magari anche un po’ rovinate? Applicate una noce di dentifricio, strofinate per benino con una spazzola e poi asciugate con un tovagliolo di carta per eliminare i residui. Ed ecco che le vostre scarpe saranno come nuove!